venerdì 18 dicembre 2015

Muffin di cioccolato al profumo d'arancia senza glutine

Muffin di cacao al profumo d'arancia (6)
P1240800Muffin di cacao al profumo d'arancia (1)
Muffin di cacao al profumo d'arancia (2)
Muffin di cacao al profumo d'arancia (3)Muffin di cacao al profumo d'arancia (4)
Muffin di cacao al profumo d'arancia (7)
I muffin sono l’ideale per la merenda dei bambini, vista la monoporzione che si presta molto ad essere portata a scuola. Sono bellissimi (e buonissimi) anche da regale a familiari ed amici per natale, magari confezionati in un bel sacchettino, con uno spago grezzo a chiudere, per dare ancora più senso ai nostri regalini autoprodotti.
In questa ricetta io ho mescolato il sapore del cioccolato al gusto dell’arancia e devo dire che sono venuti squisiti, con quel sapore di Natale che ha invaso tutta la casa: si possono anche preparare con qualche giorno di anticipo, far raffreddare bene e conservare in scatole di latta o sacchetti per alimenti, fino al momento di confezionarli e gustarli.
Per fare dei regali ancora più buoni, per noi e per gli altri, ho utilizzato ingredienti biologici e i prodotti contrassegnati con l’asterisco appartengono al Commercio Equosolidale.
Per questa ricetta ho utilizzato la farina senza glutine di Piaceri Mediterranei.

INGREDIENTI (per 24 muffin)

    • uova 3
    • zucchero di canna demerara* 150 g
    • cioccolato fondente al 70%* 100 g
    • farina per dolci senza glutine 100 g
    • panna fresca 100 ml
    • la scorza e il succo di un’arancia non trattata
    • lievito per dolci 1 bustina
    • fette di arancia essiccate per decorare


PROCEDIMENTO
  • Scaldare panna e cioccolato in pezzi in un pentolino a fuoco bassissimo (o a bagnomaria), finché il cioccolato sarà completamente sciolto: far raffreddare e tenere da parte.
  • Mescolare uova e zucchero con una frusta a mano, fino ad ottenere un composto omogeneo: unire il succo e la scorza d’arancia, mescolare, poi unire panna e cioccolato freddi e amalgamare.
  • Unire farina e lievito, mescolare e versare il composto nelle teglie con i pirottini da muffin: riempirli solo per tre quarti, altrimenti fuoriescono in cottura.
  • Cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 20 minuti: per controllare la cottura si può fare la prova con lo stecchino (si pianta al centro del muffin e se esce asciutto è pronto, altrimenti si continua la cottura per qualche minuto).
  • Sfornare, togliere i muffin dalla teglia e far raffreddare su una gratella per dolci.
  • I muffin si possono decorare con le fette di arancia essiccate (nell’essiccatoio, a bassa temperatura nel forno o sulla stufa), magari legate con uno spago, per poi essere appese all’albero di Natale… dopo che ci si è mangiati i muffin!

lunedì 19 ottobre 2015

Cioccolatemi! Coccole al cioccolato

Cioccolatemi! (2)

Cioccolatemi! Coccole al cioccolato

Tripudio di cioccolato in questo golosissimo libro di Katia Brentani per Damster Edizioni.

Cioccolatemi! (3)

Questo “Quaderno del Loggione” contiene le ricette al cioccolato elaborate da esperti del settore, ossia l’Associazione Pasticceri di Bologna: nata quasi per scherzo durante un evento di beneficenza, dopo soli due anni l’associazione conta già 25 associati ed il numero è sicuramente destinato a salire.

Cioccolatemi! (4)

“Il cioccolato è la risposta. Che ce ne importa di ciò che è la domanda.” è uno degli aforismi che troverete in questo succulento libro dove, vi assicuro, troverete un sacco di risposte, sotto forma di ricette deliziose da proporre ad una cena fra amici , un incontro galante, una festosa serata in famiglia o una merenda da leccarsi i baffi.

Cioccolatemi! (7)

Consigliato ad estimatori del cioccolato in tutte le sue forme, golosi cronici e pasticceri in erba.

Cioccolatemi! (1)

***

Cioccolatemi! Coccole al cioccolato

a cura di Associazione Pasticceri di Bologna e Katia Brentani

Damster Edizioni

2014

148 pagine

9,00 euro

***

#SaveRummo: un pacco di pasta fa la differenza

rummo

Cari amici, #Benevento è stata colpita da un’alluvione enorme che ha causato danni ingenti in tutta l'area.
Durante questo disastro ambientale il pastificio Rummo è stato duramente coinvolto.
Si apprende dalla stampa che macchinari, materie prime, quintali di prodotti siano andati distrutti creando un'enorme difficoltà per l'azienda: "ci basta guardare i volti degli operai per capire quanto sia grave quello che è successo."

Il nostro mezzogiorno è sede di grandi realtà enogastonomiche.
Tra queste figura l'eccellenza del marchio 
#Rummo
Azienda beneventana, dalla qualità unica, ha fatto conoscere la bontà della nostra #pasta nel mondo.

Rummo: tra i marchi bandiera del mezzogiorno, valorizza il territorio e prim
eggia tra tutto il Made in Italy. E' al Sud che ha il cuore perché è proprio a Benevento, Campania che produce, creando proprio al Sud opportunità lavorative per tanti, valore aggiunto per tutti.

È per questo che dobbiamo aiutarla.
Per difendere le nostre produzioni, per valorizzarle in momenti di difficoltà come questo, per tutelare il nostro territorio.

Save-Rummo-alluvione-Benevento

E' semplice, basta fare così:

1) Invitare tutti i nostri amici a questo evento.
2) Acquistare pacchi di pasta Rummo.
3) Postare qui su Facebook una foto del nostro pacco appena comprato, con l’hashtag 
#SaveRummo.

Salviamo le nostre eccellenze, #SaveRummo.
Per i lavoratori, per il marchio, per l'impresa e per il nostro Sud.

A questo link troverete il rivenditore di Pasta Rummo più vicino a voi.

http://www.pastarummo.it/it/store-locator

venerdì 16 ottobre 2015

Tu cucinale se vuoi… Emozioni

Tu cucinale se vuoi... Emozioni (1)

Tu cucinale se vuoi… Emozioni

Emozioni culinarie protagoniste di questo nuovo libro di Katia Brentani, pubblicato da Damster Edizioni nella collana “I quaderni del Loggione”.

Tu cucinale se vuoi... Emozioni (3)

Il cibo influenza enormemente il nostro modo di essere e spesso anche i nostri stati d’animo (basti pensare al cioccolato e ai suoi benefici sull’umore!).

Tu cucinale se vuoi... Emozioni (4)

Il cibo è capace di trasformare positivamente o meno le nostre emozioni, come noi possiamo d’altro canto modificare il cibo influenzandolo in maniera negativa o meno partendo dallo stato d’animo del momento.

Tu cucinale se vuoi... Emozioni (5)

Un libro pieno di ricette “emozionali”, divise appunto in un menù ad hoc per ogni tipo di sensazione provata, per avere sempre a portata di mano la ricetta giusta emotivamente parlando.

Tu cucinale se vuoi... Emozioni (6)

Da regalare all’amica lunatica, al fidanzato distratto o alla zia in crisi esistenziale.

Tu cucinale se vuoi... Emozioni (7)

Tu cucinale se vuoi… Emozioni!

Tu cucinale se vuoi... Emozioni (2)

***

Tu cucinale se vuoi… Emozioni

Katia Brentani

Damster Edizioni

2014

128 pagine

9,00 euro

***

martedì 13 ottobre 2015

Dolcemente, l’inconfondibile naturalezza del miele

Dolcemente (2)

Dolcemente, l’inconfondibile naturalezza del miele

Il miele è stato per millenni l’unico dolcificante conosciuto, usato dalle più antiche civiltà, come Egizi, Greci e Romani.

Dolcemente (4)

Esistono mieli dalle mille sfumature e proprietà, che vengono utilizzati dall’uomo per produrre alimenti, prodotti di bellezza e medicinali.

Dolcemente (3)

In questo dolcissimo libro di Katia Brentani, facente parte della collana “I quaderni del Loggione” di Damster Edizioni, veniamo a conoscenza di tutti i tipi di miele e delle loro proprietà alimentari e curative.

Dolcemente (5)

Possiamo inoltre mettere in pratica nella nostra cucina le tante ricette, comodamente divise in un ricettario che ne contiene di dolci e salate, per soddisfare ogni palato.

Dolcemente (6)

Il racconto “I figli di Melit” conclude egregiamente questo viaggio colmo di spunti interessanti, che ci faranno apprezzare ancora di più il lavoro instancabile delle api domestiche.

Dolcemente (7)

Questo libro è un regalo ideale per un’amica amante di fiori, api e dolcezze, per la mamma in cerca di rimedi della nonna dimenticati o per una figlia alla ricerca di una cucina più naturale.

Dolcemente (1)

***

Dolcemente, l’inconfondibile naturalezza del miele

Katia Brentani

Damster Edizioni

2014

128 pagine

9,00 euro

***

giovedì 17 settembre 2015

Dalla cucina etrusca alle ricette delle nostre nonne

Dalla cucina etrusca alle ricette delle nonne (3)

Dalla cucina etrusca alle ricette delle nonne – Il territorio della Tuscia

Questo libro è un ricettario, ma prima ancora una testimonianza storica della cultura culinaria del territorio della Tuscia.

Dalla cucina etrusca alle ricette delle nonne (4)

Il Lazio ha la grande fortuna di ospitare questo territorio così denso di cultura e di tradizioni, che vengono concentrate in questo volume da Luca Ingegneri, che ne ha curata la stesura.

Dalla cucina etrusca alle ricette delle nonne (5)

Ricette antiche, tramandate dagli avi ai nostri giorni, alcune rimaste intatte sulle tavole del territorio, altre rivisitate in chiave attuale, altre difficilmente riproponibili sulle nostre moderne tavole.

Dalla cucina etrusca alle ricette delle nonne (6)

Le ricette presenti in questo libro per buongustai offrono la versione antica e quella rivisitata, per poter accedere agevolmente ai saperi di una volta senza rinunciare alla praticità necessaria ai giorni nostri.

Dalla cucina etrusca alle ricette delle nonne (7)

Parole semplici e gesti sapienti portati a noi grazie a Davide Ghaleb Editore, portavoce della regione della Tuscia e delle sue tradizioni.

Dalla cucina etrusca alle ricette delle nonne (8)

La raccolta iconografica è molto interessante e si rivela un tuffo nel passato, nei ricordi e nella storia di tutti noi.

Dalla cucina etrusca alle ricette delle nonne (1)

***

Dalla cucina etrusca alle ricette delle nonne – Il territorio della Tuscia

a cura di Luca Ingegneri

Davide Ghaleb Editore

2015

93 pagine

10,00 euro

***

lunedì 31 agosto 2015

Fiori di zucca dolci fritti

Fiori di zucca dolci fritti (9)

Fiori di zucca dolci fritti (1) Fiori di zucca dolci fritti (2)

Fiori di zucca dolci fritti (4) Fiori di zucca dolci fritti (5)

Fiori di zucca dolci fritti (6) Fiori di zucca dolci fritti (7)

Fiori di zucca dolci fritti

I fiori di zucca me li faceva sempre mia nonna quando ero piccola: una ricetta senza dosi precise, che ho cercato di ripetere a memoria “di gusto” provandoci fino ad ottenere un risultato molto simile all’originale.

Ecco la mia ricetta per toccare il cielo con un fiore di zucca.

 

INGREDIENTI (per 4/6 persone)

    • fiori di zucca 12
    • zucchero a velo
    • olio per friggere

Per la pastella:

PROCEDIMENTO

  • Sbattere le uova con lo zucchero in una ciotola.
  • Aggiungere il latte e sbattere ancora con la forchetta.
  • Unire un po’ di farina, sbattendo per incorporarla poco alla volta, fino ad ottenere un composto non troppo denso, ma nemmeno troppo liquido (deve fare il “filo”).
  • Aprire a metà e lavare i fiori di zucca velocemente sotto l’acqua corrente e asciugarli bene con un canovaccio pulito: lasciare il gambo, che servirà per afferrarli meglio.
  • Intingere bene i fiori  nella pastella e sgocciolarli della pastella in eccesso, friggendoli immediatamente in una padella con abbondante olio bollente.
  • Girarli una volta croccanti e farli cuocere ancora pochi secondi dall’altro lato.
  • Scolare i fiori fritti su carta assorbente e asciugarli bene da entrambi i lati.
  • Spolverare con zucchero a velo e servire ancora caldi.

domenica 30 agosto 2015

Radici e tuberi in cucina

Radici e tuberi in cucina (1)

Radici e tuberi in cucina

“Radici e tuberi in cucina” è un libro di Alice Savorelli e appartiene alla collana “ricettari a colori” di Terra Nuova Edizioni.

Radici e tuberi in cucina (2)

Il ricettario contiene “oltre 1200 ricette, accompagnate da splendide foto, per riscoprire gustosi e salutari ortaggi spesso dimenticati”.

Radici e tuberi in cucina (3)

Questo volume è consigliato da “Progetto vivere vegan”: le ricette sono infatti prive di qualsiasi alimento di origine animale, quindi cruelty free.

Radici e tuberi in cucina (4)

La prima parte del libro è dedicata alla storia e alla presentazione di radici e tuberi più o meno conosciuti, con approfondimenti sulle caratteristiche nutrizionali di ogni vegetale.

Radici e tuberi in cucina (5)

La seconda parte è composta dal ricettario illustrato, diviso per ingredienti, quindi facilmente consultabile ed utilizzabile nella cucina di tutti i giorni.

Radici e tuberi in cucina (6)

Questo libro può essere un bel regalo per l’amica vegan integralista o per la nonna che ha dimenticato le naturali ricette vegan della sua infanzia.

Radici e tuberi in cucina (7)

***

Radici e tuberi in cucina

Alice Savorelli

Terra Nuova Edizioni

2012

115 pagine

13,00 euro

***

venerdì 28 agosto 2015

Piante spontanee in cucina

Piante spontanee in cucina (5)

Piante spontanee in cucina

“Piante spontanee in cucina” è un erbario interessante per “riconoscere, raccogliere e utilizzare a scopo alimentare le erbe selvatiche più comuni.

Piante spontanee in cucina (11)

Il libro ha illustrazioni in bianco e nero, ma è corredato da un pratico e trasportabile poster a colori che vede presenti le piante spontanee più comuni di casa nostra, spesso presenti in prati, fossi e argini vicini a noi.

Piante spontanee in cucina (6)

L’utilizzo delle erbe spontanee ha offerto nutrimento e sostentamento a tante famiglie in tempi difficili: le erbe sono state sempre presenti sulle tavole dei nostri avi, grazie ad una conoscenza tramandata di generazione in generazione.

Piante spontanee in cucina (7)

Solo nei tempi moderni, più ricchi di cose materiali, ma scarsi del “saper fare” di un tempo, si è persa l’abitudine di cercare ingredienti nei campi non coltivati, relegando il nutrimento ad una spesa quotidiana dipendente dall’industria e dal grande commercio in genere.

Il cibo spontaneo sta cominciando a tornare in voga ai nostri giorni, grazie a scelte di vita più consapevoli e attente alle tradizioni culturali locali: anche la crisi forse ha fatto emergere nuovamente questa branca culinaria, facendo sì di avere la tavola piena e il portafogli meno vuoto.

Piante spontanee in cucina (8)

Un’avvertenza dovuta: fate attenzione a raccogliere erbe spontanee se siete inesperti: fatevi accompagnare, almeno le prime volte, da qualcuno più esperto di voi e, con in mano l’erbario, cominciate a riconoscere le erbe che vi trovate davanti, poiché esistono erbe velenose estremamente tossiche, se non mortali, per il nostro organismo.

Piante spontanee in cucina (9)

***

Piante spontanee in cucina

Cristina Michieli

Terra Nuova Edizioni

2007

216 pagine

15,00 euro

***

Piante spontanee in cucina (4)

Scrivo anche qui: