martedì 31 dicembre 2019

Lenticchie di Colfiorito con cipolla e pomodoro

Lenticchie di Colfiorito con cipolla e pomodoro (8)
Lenticchie di Colfiorito con cipolla e pomodoro (1)Lenticchie di Colfiorito con cipolla e pomodoro (2)
Lenticchie di Colfiorito con cipolla e pomodoro (3)Lenticchie di Colfiorito con cipolla e pomodoro (4)Lenticchie di Colfiorito con cipolla e pomodoro (5)Lenticchie di Colfiorito con cipolla e pomodoro (6)
Lenticchie di Colfiorito con cipolla e pomodoro (7)Lenticchie di Colfiorito con cipolla e pomodoro (9)
Le lenticchie di Colfiorito sono famose nel mondo per la loro eccellenza, che ne fa un prodotto italiano di cui possiamo davvero andare fieri: sono piccole e saporite e vanno trattate bene, senza essere lavorate troppo, per gustarne tutta la loro essenza.
Io ho utilizzato le lenticchie di Colfiorito dell’azienda Casale1485: le ho preparate con solo un po’ di cipolla rossa e salsa di pomodoro.
Si possono servire come contorno oppure sono ottime per condire la pasta.

lunedì 30 dicembre 2019

Tortelloni ripieni di ricotta e prezzemolo

Tortelloni - ricetta base (8)
Tortelloni - ricetta base (0)Tortelloni - ricetta base (1)
Tortelloni - ricetta base (2)Tortelloni - ricetta base (3)
Tortelloni - ricetta base (4)Tortelloni - ricetta base (5)
Tortelloni - ricetta base (6)Tortelloni - ricetta base (7)

I tortelloni sono un piatto tipico bolognese da leccarsi i baffi: sono talmente perfetti nella loro semplicità, che il condimento ideale è quello con burro e salvia, per non alterarne il gusto (a mio parere, il sugo di pomodoro è già troppo aggressivo!).
Il tortellone non è un tortellino più grande: ha una “chiusura” diversa e vuole un suo ripieno, possibilmente senza carne.
Per questa ricetta ho utilizzato la farina 0 biologica di grano tenero macinato a sasso con molino ad acqua del Molino Ronci.

INGREDIENTI (per 6 persone)

Per la pasta:
5 uova
500 gr farina 0

Per il ripieno:
400 gr ricotta di mucca
100 gr di parmigiano grattugiato
1 mazzetto di prezzemolo fresco
1 spicchio d’aglio
1 pizzico abbondante di noce moscata grattugiata al momento
sale fino

PROCEDIMENTO
Impastare la farina con le uova fino ad ottenere una palla liscia ed omogenea: farla riposare in frigorifero per mezz'ora chiusa dentro un sacchetto di plastica.
Stendere la pasta con il mattarello (o con la macchina per la pasta) fino ad ottenere una sfoglia sottile.
Tagliare dei quadrati di pasta di 6/7 cm di lato e porvi al centro la ricotta (precedentemente salata e mescolata con parmigiano, noce moscata e prezzemolo tritato).
Chiudere i tortelloni dando la forma prima a triangolo, poi di un tortellino grande, premendone bene i bordi per non fare fuoriuscire il ripieno, chiudendolo però non attorno al dito, ma unendo le due estremità con due dita, come nella foto: premere bene il punto di incontro dei due lembi di pasta perché non si aprano in cottura.
Disporre i tortelloni ben distanziati su una gratella da pasta o un vassoio ricoperti con un canovaccio pulito: a questo punto i tortelloni sono pronti e possono essere cotti, oppure possono essere congelati direttamente sul vassoio in freezer.
Una volta congelati, si possono riporre in sacchetti per alimenti, fino al momento dell’utilizzo (buttarli direttamente nell’acqua bollente salata  congelati).
Cuocere in acqua bollente (precedentemente salata con un pugno di sale grosso) fino a quando i tortelloni verranno in superficie.
Appena l’acqua riprende il bollore, scolarli bene e condirli a piacere (vedi: Tortelloni burro e salvia).

domenica 29 dicembre 2019

Tomino al forno alle noci con composta di pere e cannella

Tomino al forno alle noci con composta di pere e cannella (9)
Tomino al forno alle noci con composta di pere e cannella (1)Tomino al forno alle noci con composta di pere e cannella (2)
Tomino al forno alle noci con composta di pere e cannella (3)Tomino al forno alle noci con composta di pere e cannella (4)
Tomino al forno alle noci con composta di pere e cannella (5)Tomino al forno alle noci con composta di pere e cannella (6)
Tomino al forno alle noci con composta di pere e cannella (7)Tomino al forno alle noci con composta di pere e cannella (8)
Tomino al forno alle noci con composta di pere e cannella (10)Tomino al forno alle noci con composta di pere e cannella (11)
Questo è un piatto velocissimo che metterà sicuramente d’accordo vegetariani ed onnivori alla stessa tavola!
E’ un accostamento squisito, irresistibile: il morbido tomino, la dolce e il profumata composta di pere e cannella, le croccanti e aromatiche noci… mamma mia, da leccarsi i baffi!
E per ottenere questo piatto paradisiaco bastano pochi attimi in forno, giusto il tempo di sciogliere il formaggio e gustarsi un’estasi di sapore!
E’ uno di quei piatti che ci confortano il cuore e la mente anche quando dobbiamo cucinare solo per noi, perché è veloce, semplice e pieno di gusto.
Per questa ricetta ho utilizzato la composta biologica di pere e cannella Erbucchio.

venerdì 27 dicembre 2019

Calzoni ripieni con cipolla, scamorza e pomodoro

Calzoni ripieni con cipolla, scamorza e pomodoro (8)
Calzoni ripieni con cipolla, scamorza e pomodoro (0) Calzoni ripieni con cipolla, scamorza e pomodoro (1)
Calzoni ripieni con cipolla, scamorza e pomodoro (2) Calzoni ripieni con cipolla, scamorza e pomodoro (3)
Alce Nero  Calzoni ripieni con cipolla, scamorza e pomodoro (5)
Calzoni ripieni con cipolla, scamorza e pomodoro (6) Calzoni ripieni con cipolla, scamorza e pomodoro (7)
Calzoni vegetariani che piacciono a tutti: in famiglia andiamo pazzi per la cipolla e questi calzoni sono semplici e strepitosamente buoni!
Si possono anche fare piccolini e servirli con l’aperitivo o per un buffet; grandi, in quantità, per una cena con amici  o in famiglia!
Per questa ricetta ho utilizzato la passata di pomodoro biologica alce nero, azienda impegnata nella produzione biologica già dagli anni ‘70.

INGREDIENTI (per 4 persone)
Per l’impasto:
cucchiaio

  • sale 1 cucchiaino

  • Per farcire:
    cucchiai

  • sale 1/2 cucchiaino
  • pepe


  • PROCEDIMENTO
    Mescolare in una ciotola tutti gli ingredienti per l’impasto: impastare bene con le mani sul piano di lavoro, fino ad ottenere una palla liscia ed omogenea.
    Mettere la palla sotto una ciotola e far lievitare per circa tre ore.
    Dividere l’impasto in 8 palline e stenderle a cerchio (spessore 2/3 mm).
    In una ciotola mettere la salsa di pomodoro, l’olio, il sale e una macinata di pepe: mescolare e metterne due cucchiai al centro di ogni cerchio.
    Spuntare e pelare le cipolle, tagliarle a rondelle finissime, poi a tocchetti grossolani: metterne un cucchiaio sopra la salsa di pomodoro e terminare aggiungendo la scamorza tagliata a cubetti.
    Chiudere a mezzaluna il calzone, premendo bene sui bordi con le dita per sigillare.
    Cuocere sulla piastra antiaderente bollente e girare quando comincia a colorirsi: basteranno due o tre minuti.
    Far colorire anche dall’altro lato e servire subito.

    martedì 24 dicembre 2019

    Mascarpone con amaretto al brandy e scaglie di cioccolato fondente











    Mascarpone con amaretto al brandy e scaglie di cioccolato fondente

    Il dolce al mascarpone è molto diffuso a Bologna e viene servito in varie maniere: semplice, con il cacao amaro, con le scaglie di cioccolato, con gli amaretti, con il liquore... questa è la versione preferita a casa mia.


    INGREDIENTI (per 8 porzioni)


      • mascarpone 600 g
      • zucchero semolato 6 cucchiai
      • uova 5
      • brandy 1 bicchierino
      • cioccolato fondente 1 tavoletta (100 g)
      • amaretti secchi 8



    PROCEDIMENTO

    • Montare i tuorli e lo zucchero con le fruste, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
    • Aggiungere il mascarpone e continuare a mescolare con le fruste per amalgamare bene il tutto.
    • A parte, con le fruste pulite, montare gli albumi con un pizzico di sale a neve fermissima.
    • Unire delicatamente gli albumi al resto, mescolando delicatamente con un cucchiaio di legno dal basso verso l’alto per non smontarli.
    • Disporre un amaretto sul fondo di ogni coppetta e versarvi un po' di brandy, tanto quanto basta a far bagnare bene il biscotto.
    • Versare il composto di mascarpone dentro ogni coppetta e sbattere leggermente sul piano di lavoro per livellare.
    • Riporre in frigorifero almeno un’ora prima di servire.
    • Al momento di servire, tagliare a coltello il cioccolato fondente ottenendo delle scaglie.
    • Se si vuole ottenere un semifreddo, si può congelare e tirare fuori dal freezer almeno mezz’ora prima di servire.

    lunedì 23 dicembre 2019

    Biscotti: omini di cioccolato







    Biscotti: omini di cioccolato

    Questi deliziosi biscottini sono finiti nei miei sacchettini regalo di Natale assieme a treccine speziate, stelline di pastafrolla, anzacs ai fiocchi d'avena...

    Questi omini di biscotto li ho realizzati con una ricetta molto semplice, senza lievito.

    INGREDIENTI (per circa 20 biscotti)

      • farina 225 g
      • burro ammorbidito 135 g
      • zucchero a velo 115 g
      • cacao amaro in polvere 35 g
      • uovo 1
      • farina per la spianatoia



    PROCEDIMENTO

    • Fare la fontana con la farina setacciata, mettervi al centro il burro a tocchetti e lavorarlo con lo zucchero, unire l'uovo continuando a lavorare e impastare con il cacao setacciato e la farina. 
    • Impastare velocemente fino ad ottenere un impasto omogeneo, formare una palla e avvolgerla in pellicola per alimenti. 
    • Mettere in frigo a riposare per 30 minuti. 
    • Spolverare il piano di lavoro con poca farina, stendere l'impasto alto circa 1/2 cm e ricavarne dei biscotti con le formine. 
    • Foderare una teglia con carta da forno, adagiarvi sopra i biscotti e cuocerli per circa 15 minuti in forno preriscaldato a 180°C. 
    • Sfornare i biscotti con un tagliabiscotti a omino, decorandoli con palline argentate e farli raffreddare su una gratella per dolci: quando sono ben freddi, si possono riporre in una scatola di latta e si conservano per diversi giorni.

    Scrivo anche qui: