Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

sabato 8 ottobre 2016

Gnocchi di zucca - ricetta base

Gnocchi di zucca (11)
Gnocchi di zucca (1)Gnocchi di zucca (2)
Gnocchi di zucca (3)Gnocchi di zucca (4)
Gnocchi di zucca (5)Gnocchi di zucca (6)
Gnocchi di zucca (7)Gnocchi di zucca (8)
Gnocchi di zucca (9)Gnocchi di zucca (10)
Gnocchi di zucca (12)Gnocchi di zucca (13)
Gli gnocchi di zucca sono semplici da fare, economici e buonissimi: il loro colore arancione mette allegria e piacciono tanto anche ai bambini.
Sono ottimi conditi in maniera semplice, ma il loro sapore delicato si sposa bene con tanti condimenti diversi.
Questa è la ricetta base per preparare degli gnocchi di zucca da  leccarsi i baffi: direttamente dalla tradizione emiliana!

INGREDIENTI (per 4/6 persone)
700 gr di polpa di zucca già cotta
400 gr di farina
1 presa di sale fino
olio extravergine d’oliva

PROCEDIMENTO
Tagliare la zucca, svuotarla dei semi e tagliarla a pezzi non troppo grossi senza togliere la  buccia.
Adagiare i pezzi di zucca su una teglia ricoperta con carta da forno, la parte con la buccia in basso.
Cuocere la zucca in forno preriscaldato a 180°C finché non diventa tenera (circa 30/40 minuti): toglierla dal forno e farla raffreddare.
Quando è fredda, raschiare la polpa con un cucchiaio e raccoglierla in una ciotola, eliminando la buccia.
Pesare 700 gr di polpa, schiacciarla con una forchetta e unire farina e sale: amalgamare bene il tutto, fino ad ottenere un impasto tenero, ma non troppo appiccicoso (eventualmente aggiungere un po’ di farina).
Dall’impasto ottenuto, ricavare dei tocchetti di pasta da lavorare, sul piano di lavoro infarinato, con il palmo della mano e un po’ di farina, ottenendo dei rotolini: tagliare a tocchetti abbastanza piccoli, ottenendo gli gnocchi.
Mettere gli gnocchi ottenuti su un vassoio coperto con un canovaccio pulito, in un unico strato e infarinandoli bene per non ammassarli e non farli appiccicare gli uni con gli altri.
Lessare gli gnocchi in una grande pentola in acqua bollente salata (unendo due cucchiai d’olio) e scolarli appena riaffiorano in superficie e l’acqua riprende il bollore.
Condirli a piacere e servire.

venerdì 22 aprile 2016

Risotto vegan fiorito con erba cipollina e peperoni

Risotto vegan fiorito con erba cipollina e peperoni (13)
Risotto vegan fiorito con erba cipollina e peperoni (0) Risotto vegan fiorito con erba cipollina e peperoni (1)
Risotto vegan fiorito con erba cipollina e peperoni (3) Risotto vegan fiorito con erba cipollina e peperoni (4)
 Risotto vegan fiorito con erba cipollina e peperoni (7) Risotto vegan fiorito con erba cipollina e peperoni (12)
Risotto vegan fiorito con erba cipollina e peperoni (6)
Mi piace cucinare e mi piace fotografare.
Quest’anno, per il mio compleanno, ho finalmente realizzato un desiderio che avevo da tempo: comprarmi una macchina reflex digitale.
Dopo essermi documentata e aver prestato attenzione al mio budget amatoriale, ho optato per una Nikon D3100 e devo dire che sono molto soddisfatta dell’acquisto.
Ero abituata alla mia macchinetta digitale compatta Panasonic DMC-FS6 (con cui continuo a fare macro amatoriale con grandi soddisfazioni), anche se tanto tempo fa la mia migliore amica era una Minolta analogica che ha immortalato tanti ricordi: la reflex ti fa sentire professionista, non c’è che dire e quando ce l’hai in mano poni un’attenzione diversa allo scatto.
Ovviamente il contro è che si tratta di una macchina più ingombrante e che non puoi sbatacchiare qua e là… la mia compattina ne ha passate tante che, se potesse parlare, penso mi insulterebbe!
Queste sono tra le prime foto fatte ai piatti con la nuova reflex: i colori dei fiori risaltano in maniera incredibile e la luce che dà all’inquadratura mi piace un sacco… sono molto contenta!
Questo risotto profuma d’estate e ha i colori di questa sgargiante stagione: che dire, credo siano le foto più belle che io abbia mai fatto ad uno dei miei piatti!

INGREDIENTI (per 4 persone)
    • riso carnaroli 300 gr
    • peperone giallo 1
    • peperone rosso 1
    • cipolla 1
    • erba cipollina 1 mazzetto
    • brodo vegetale
    • olio extravergine d’oliva
    • sale
    • pepe

PROCEDIMENTO
  • Tritare aglio e cipolle e soffriggerli in una casseruola d’acciaio assieme a tre cucchiai di olio.
  • Unire il riso e farlo tostare qualche istante, mescolando, fino a che inizia a sfrigolare.
  • Aggiungere i peperoni tagliati a dadini.
  • Mescolare e aggiungere due mestoli di brodo caldo.
  • Cuocere al minimo, facendolo sobbollire appena.
  • Aggiungere un mestolo di brodo e mescolare ogni volta che si asciuga.
  • Una volta cotto, spegnere e coprire, facendolo riposare 5 minuti: deve risultare “all’onda”, ossia abbastanza morbido e cremoso, non asciutto.
  • Disporre nei piatti individuali e cospargere di erba cipollina tagliuzzata a rondelle fini e fiorellini di erba cipollina.
  • Servire subito.

martedì 23 febbraio 2016

Risotto ai carciofi






Risotto ai carciofi

In questo periodo si trovano dei carciofi davvero strepitosi e io non posso di acquistarli al mercato e usarli per un buonissimo risotto!

INGREDIENTI (per 4 persone)
    • riso carnaroli 320 g
    • parmigiano reggiano grattugiato 50 g
    • carciofi 3
    • cipolla 1
    • burro
    • brodo vegetale


PROCEDIMENTO
  • Pulire i carciofi spuntandoli, togliendo le foglie esterne più dure e pelando il gambo con un pelapatate: tagliare a fettine le teste e a rondelline sottili i gambi.
  • In una casseruola, soffriggere in una noce di burro la cipolla tritata, aggiungere i carciofi e mescolare.
  • Unire il riso e farlo sfrigolare a fuoco vivo: abbassare la fiamma, aggiungere un mestolo di brodo caldo e mescolare, proseguendo la cottura a fiamma bassissima, aggiungendo un mestolino di brodo caldo ogni volta che si asciuga.
  • Quando il riso sarà cotto, spegnere, aggiungere il parmigiano, una noce di burro e 1/2 mestolino di brodo caldo, girando col cucchiaio di legno per mantecare.
  • Coprire e far riposare 5 minuti.
  • Distribuire nei piatti individuali e servire subito.

sabato 13 febbraio 2016

Salatini di pastasfoglia al parmigiano







Salatini di pastasfoglia al parmigiano

I salatini di pastasfoglia sono facilissimi da fare in casa e ci si mette veramente pochissimo tempo ad improvvisare un aperitivo con dei gustosissimi stuzzichini.
Questa versione è vegetariana, con solo pastasfoglia e parmigiano: più semplici di così!!


INGREDIENTI (per 4 persone)


  • pastasfoglia fresca 1 rotolo
  • parmigiano grattugiato 100 gr


PROCEDIMENTO

  • Stendere la pastasfoglia sul piano di lavoro e cospargerla con il parmigiano.
  • Arrotolare la pastasfoglia prima da una parte, poi da quella opposta, terminando con la sovrapposizione dei due rotoli al centro.
  • Tagliare a fette di circa 1 cm, poi tagliare le fette a metà per l'altro verso.
  • Distribuire i bocconcini sulla carta da forno e cuocere in forno preriscaldato a 180°C per circa 15 minuti (fino a doratura).
  • Sfornare e servire subito.

lunedì 8 febbraio 2016

Patate sabbiose croccanti




Patate sabbiose croccanti

Le patatine fritte sono buonissime, è vero, ma non si possono mangiare spesso perché non fanno molto bene alla salute: a casa mia faccio spesso le patate al forno e questa ricetta croccante è una buonissima alternativa alle patate fritte tradizionali.
In questa ricetta ho usato il Panato Pronto, preparato per panatura mediterranea senza glutine Cannamela, ideale se si hanno problemi di intolleranza al glutine.

INGREDIENTI (per 4 persone)

    • patate 8
    • preparato per impanatura mediterranea senza glutine 5 cucchiai
    • olio extravergine d'oliva 4 cucchiai
    • sale


PROCEDIMENTO

  • Sbucciare le patate, tagliarle a bastoncini di 1/2 cm di spessore ed immergerle in acqua fredda per qualche minuto.
  • Scolarle e asciugarle bene con un canovaccio.
  • Ungere una teglia, distribuirvi le patate e condirle con l'olio lavorando con le mani.
  • Distribuire la panatura sulle patate e lavorarle di nuovo con le mani.
  • Cuocere in forno preriscaldato a 200°C per circa 20 minuti: quando le patate cominceranno a dorarsi, si potranno girare delicatamente con una paletta e continuare la cottura finché risulteranno croccanti.
  • Sfornare e servire subito.

domenica 7 febbraio 2016

Cous cous con polpette di manzo in umido con verdure





 



Cous cous con polpette di manzo in umido con verdure
Mio figlio adora le polpette al sugo con le verdure e il cous cous: questa è la versione che cucino per la mia famiglia.

INGREDIENTI (per 4 persone)

Per le polpette:

  • carne di manzo macinata una volta sola (cartella) 500 g
  • pane grattugiato 100 g
  • fette di pancarré 4
  • parmigiano grattugiato 2 manciate
  • uovo 1
  • latte 2 cucchiai
  • erbe aromatiche miste per carni 1 cucchiaino
  • pepe
  • olio extravergine d’oliva


Per il sugo:

  • salsa di pomodoro 400 g
  • piselli sgranati freschi o surgelati 200 g
  • patate medie 4
  • spezie per cous cous 1 cucchiaino
  • sale


Per il cous cous:

  • cous cous 320 g
  • acqua bollente salata 400 ml


PROCEDIMENTO

  • Per le polpette, mettere la carne in una ciotola e unire l’uovo, il parmigiano, il pangrattato, il pancarré (ammollato in due cucchiai di latte, strizzato e sminuzzato) un cucchiaino di erbe  aromatiche miste per carni e una grattugiata di pepe nero: amalgamare con le mani fino ad ottenere un composto omogeneo, poi coprire e far riposare 30 minuti in frigorifero.
  • Bagnarsi leggermente le mani, prelevare delle porzioni di carne e lavorare con le mani, dando una forma tondeggiante alle polpette: si possono fare polpette piccole o grandi, secondo il gusto personale.
  • Mettere un velo d’olio in padella e dorarvi le polpette, girando di tanto in tanto per farle cuocere in modo uniforme.
  • Quando le polpette sono dorate, unire i piselli, le patate (pelate e tagliate a cubetti non troppo piccoli), la salsa di pomodoro e due o tre bicchieri d’acqua: mescolare delicatamente e cuocere a fiamma bassa fino a che non si è ritirato il sugo (deve risultare corposo, ma non asciutto).
  • Aggiungere le spezie per cous cous, regolare di sale e portare a cottura.
  • Spegnere e tenere in caldo.
  • Per il cous cous: mettere il cous cous in una ciotola con 4 cucchiai di olio e sgranare bene con una forchetta, poi coprire con l'acqua bollente salata, coprire con un piatto e attendere cinque minuti.
  • Sgranare il cous cous con una forchetta, disporlo nei piatti e accompagnare con le polpette al sugo di verdure.
  • Servire subito.

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura