Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

giovedì 7 agosto 2014

Salsa al caramello mou

Salsa al caramello mou (7)
 
Salsa al caramello mou (1) Salsa al caramello mou (2)
Salsa al caramello mou (3) Salsa al caramello mou (4)
Salsa al caramello mou (5) Salsa al caramello mou (6)
Salsa al caramello mou (8) Salsa al caramello mou (9)
Ho sempre avuto un debole per le caramelle toffee al mou Elah: da piccola ne facevo grandi scorpacciate, con il risultato di avere una densa crema mou appiccicata ai denti da far quasi fatica a parlare… per staccarla erano necessari movimenti che ti facevano somigliare a un cammello in masticazione… però erano così buone!
Crescendo mi sono evoluta e la mia ossessione sono diventate le Alpenliebe, quelle originali, sempre al gusto mou ovviamente!
Adesso mi ritrovo a ricordare quei sapori e a volerli riprodurre per mio figlio, senza troppe schifezze aggiunte però!
Questa crema mou può diventare pericolosa: crea dipendenza in soggetti sensibili e non si conoscono rimedi per la completa guarigione!
A parte gli scherzi, è davvero buona, facilissima, si conserva in frigorifero e la potete usare a cucchiaiate al posto della crema di nocciole spalmabile sul pane, per farcire le torte, per annegarci il gelato… come vi pare, insomma!
 
INGREDIENTI (per un vasetto)
    • panna fresca 200 gr
    • zucchero semolato 200 gr
    • burro 1 cucchiaino
 
PROCEDIMENTO
  • Versare lo zucchero in un pentolino di acciaio a fondo spesso e farlo caramellare, facendo attenzione a non farlo bruciare (altrimenti la crema diventerà amara!).
  • Aggiungere la panna a filo, mescolando.
  • Unire il burro e amalgamare il tutto.
  • Far sobbollire per pochi minuti, finché la crema comincerà ad addensarsi: non deve risultare troppo liquida, ma nemmeno troppo densa, poiché il successivo raffreddamento in frigorifero la solidificherà ulteriormente.
  • Quando sarà lucida e cremosa, toglierla dal fuoco.
  • Versarla, ancora bollente, in un vasetto di vetro e farla raffreddare.
  • Una volta fredda, chiudere con il tappo e riporre in frigorifero per una notte: con il freddo si addenserà maggiormente.
  • Una volta fredda e della consistenza giusta, la crema mou è pronta: si conserva qualche giorno in frigorifero.

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao! Grazie per aver dato una sbirciatina al mio Blog: sarò felice se vorrai lasciare un commento, sia positivo che di critica, perché ritengo che ogni cosa si possa sempre migliorare.
Non verranno pubblicati commenti sgarbati, offensivi o con link pubblicitari: per comunicare direttamente con me, puoi scrivere a ricettenonna@gmail.com
Ciao e grazie per la tua visita!

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura