Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

domenica 28 luglio 2013

Zuppetta vegan di fagioli con avena, cipolla e patate

Zuppetta vegan di fagioli con avena decorticata, cipolla e patate (5)

Zuppetta vegan di fagioli con avena decorticata, cipolla e patate (4)Zuppetta vegan di fagioli con avena decorticata, cipolla e patate (1)

Zuppetta vegan di fagioli con avena decorticata, cipolla e patate (2)Zuppetta vegan di fagioli con avena decorticata, cipolla e patate (3)

Zuppetta vegan di fagioli con avena decorticata, cipolla e patate

Adoro i fagioli e adesso è la stagione giusta per gustarseli freschi: la settimana scorsa ho comprato una cassetta di borlotti all’azienda biologica dove mi rifornisco abitualmente ed erano bellissimi!

La cosa più divertente è stata sgranarli e lo abbiamo fatto in compagnia, a casa della mia amica Colette, con bambini entusiasti al seguito, fra caldo e zanzare… ma che soddisfazione fare i sacchettini e metterli in freezer per l’inverno!

Devo dire che hanno proprio un sapore, sono sodi, polposi… fantastici!

Dato il gran caldo non ho tanta voglia di spignattare ed è anche vero che le zuppe forse non sono il piatto che viene in mente di cucinare quando il pomeriggio si hanno in casa 30° di temperatura… invece offrono un grande vantaggio: per cuocerle ci vuole quasi un’oretta, ma poi ci ritrova con un bel pentolone di zuppa che dura qualche giorno, da sfruttare a pranzo e a cena, calda, tiepida o fredda… che meraviglia!

Per questa ricetta ho utilizzato l’avena decorticata Sarchio, che ha dato una nota ancor più rustica a questa pietanza.

 

INGREDIENTI (per 6 persone)

500 gr di fagioli borlotti freschi sgranati

500 gr di patate

300 gr di avena decorticata

1 cipolla

1 spicchio d’aglio

olio extravergine d’oliva

sale

pepe

 

PROCEDIMENTO

Soffriggere aglio e cipolla tritati in un pentola a fondo spesso (sarebbe meglio un tegame di coccio): unire le patate pelate e i fagioli, salare con un pugno di sale grosso, mescolare e riempire a pentola di acqua.

Portare a bollore e cuocere fino a che patate e fagioli risulteranno teneri, ma non troppo.

Togliere con una schiumarola i fagioli e le patate e metterli da parte: portare a bollore il brodo rimasto e cuocervi dentro l’avena (se dovesse asciugarsi troppo, aggiungere acqua e regolare di sale alla fine).

Verso fine cottura aggiungere le patate tagliate a tocchetti e i fagioli: quando l’avena sarà cotta, la zuppa dovrà risultare corposa, ma non troppo asciutta.

Spegnere e far riposare con il coperchio per circa 10 minuti.

Disporre la zuppa nei piatti individuali, completare con un filo d’olio a crudo e servire calda (ma non bollente) o tiepida.

2 commenti:

  1. oddio il caldo mi massacra ma è interessante questa zuppa!! Buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io sono massacrata da 'sto caldo infernale, m trovarsi una bella zuppetta in frigo, pronta per essere gustata... mmmm, è fantastico!

      Elimina

Ciao! Grazie per aver dato una sbirciatina al mio Blog: sarò felice se vorrai lasciare un commento, sia positivo che di critica, perché ritengo che ogni cosa si possa sempre migliorare.
Non verranno pubblicati commenti sgarbati, offensivi o con link pubblicitari: per comunicare direttamente con me, puoi scrivere a ricettenonna@gmail.com
Ciao e grazie per la tua visita!

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura