Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

martedì 8 agosto 2017

Peperoni sigaretta sott’aceto

Peperoni sigaretta sottaceto (11)
Peperoni sigaretta sottaceto (1) Peperoni sigaretta sottaceto (2)
Peperoni sigaretta sottaceto (3) Peperoni sigaretta sottaceto (5)
Peperoni sigaretta sottaceto (8)
Peperoni sigaretta sottaceto (9) Peperoni sigaretta sottaceto (10)

I peperoni sigaretta sono stati una grande scoperta quest’anno: piantati all’OrtoLà per recuperare tante piantine destinate ad essere buttate, eccoli crescere in tutta la loro rigogliosa bellezza: le piante rendono tantissimo e ogni due giorni si raccolgono tanti peperoni sigaretta, deliziosi sia da mangiare crudi in pinzimonio o salatati in padella, ma la loro morte è sicuramente nel vasetto assieme a dell’ottimo aceto di vino bianco autoprodotto!
INGREDIENTI (per 4 vasetti da 250 g l’uno)
    • peperoni sigaretta 1 kg
    • aceto di vino bianco 500 ml
    • sale grosso 2 cucchiai

PROCEDIMENTO
  • Lavare velocemente i peperoni con acqua corrente e far asciugare su un canovaccio pulito.
  • Distribuire i peperoni nei vasetti precedentemente sterilizzati, pigiandoli bene, ma senza ammaccarli.
  • Mettere aceto e sale grosso in un tegame, portare ad ebollizione e spegnere.
  • Riempire i vasetti di peperoni con l’aceto bollente fino a un dito dall’orlo: i peperoni devono essere completamente coperti d’aceto.
  • Chiudere subito con tappi precedentemente sterilizzati.
  • Mettere i vasi in una capace pentola, coprirli completamente d’acqua e portare ad ebollizione: sterilizzarli facendoli sobbollire per 20 minuti dal momento del bollore, spegnere e far raffreddare completamente dentro la pentola.
  • Togliere i vasi freddi dalla pentola, asciugarli bene e riporli in luogo buio e asciutto.
  • Si conservano per circa un anno.

6 commenti:

  1. Siiiii li voglio troppo provare!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono ottimi Manu e adesso sono proprio di stagione! A presto, Monia.

      Elimina
  2. Non dimenticate di servirli ben sgocciolati, grossolanamente affettati, con un filo di olio di oliva e abbondante parmigiano reggiano grattugiato!!! Super aperitivo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buonissimi!! Io li servo interi, mi piacciono di più! Buonissima giornata e grazie di essere passato! Ciao, Monia.

      Elimina
  3. E' la prima volta che li pianto...non li conoscevo. Grazie x la ricetta. In che altri modi si consumano??

    RispondiElimina
  4. Io li voglio fare con u CAROLINA REPER! Saranno troppo piccanti!? Saranno mangiabili!?

    RispondiElimina

Ciao! Grazie per aver dato una sbirciatina al mio Blog: sarò felice se vorrai lasciare un commento, sia positivo che di critica, perché ritengo che ogni cosa si possa sempre migliorare.
Non verranno pubblicati commenti sgarbati, offensivi o con link pubblicitari: per comunicare direttamente con me, puoi scrivere a ricettenonna@gmail.com
Ciao e grazie per la tua visita!

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura