Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

domenica 6 ottobre 2013

Gnocchi di zucca con farina di farro integrale al pomodoro

Gnocchi di zucca con farina di farro integrale al pomodoro (15)

Gnocchi di zucca con farina di farro integrale al pomodoro (0)Gnocchi di zucca con farina di farro integrale al pomodoro (1)

Gnocchi di zucca con farina di farro integrale al pomodoro (2)Gnocchi di zucca con farina di farro integrale al pomodoro (3)

Gnocchi di zucca con farina di farro integrale al pomodoro (4)Gnocchi di zucca con farina di farro integrale al pomodoro (5)

Gnocchi di zucca con farina di farro integrale al pomodoro (6)Gnocchi di zucca con farina di farro integrale al pomodoro (7)

Gnocchi di zucca con farina di farro integrale al pomodoro (8)Gnocchi di zucca con farina di farro integrale al pomodoro (9)

Gnocchi di zucca con farina di farro integrale al pomodoro (13)Gnocchi di zucca con farina di farro integrale al pomodoro (14)

Gnocchi di zucca con farina di farro integrale al pomodoro (16)

Gnocchi di zucca con farina di farro integrale al pomodoro

Gli gnocchi di zucca sono un piatto tipico autunnale: è veramente un piatto gustoso, che esalta la tradizione emiliana, che ha radici in prodotti semplici, come  la zucca e le patate, protagonisti di primi piatti eccezionali, soprattutto quando si parla di gnocchi.

Ho voluto rendere questa ricetta ancora più rustica, sostituendo la farina raffinata con farina di farro integrale: il sapore dolce della zucca si sposa perfettamente al gusto leggermente acido dato dalla salsa di pomodoro.

In questa ricetta non sono presenti alimenti di origine animale, quindi è adatta anche a vegetariani e vegani.

Per questa ricetta ho utilizzato la farina di farro integrale biologico macinato a sasso con molino ad acqua Molino Ronci.

 

INGREDIENTI (per 6 persone)

700 gr di polpa di zucca già cotta

700 gr di farina di farro integrale

1 presa di sale fino

olio extravergine d’oliva

 

Per il condimento:

400 gr di salsa di pomodoro

 

PROCEDIMENTO

Tagliare la zucca, svuotarla dei semi e tagliarla a pezzi non troppo grossi senza togliere la  buccia.

Adagiare i pezzi di zucca su una teglia ricoperta con carta da forno, la parte con la buccia in basso.

Cuocere la zucca in forno preriscaldato a 180°C finché non diventa tenera (circa 30/40 minuti): toglierla dal forno e farla raffreddare.

Quando è fredda, raschiare la polpa con un cucchiaio e raccoglierla in una ciotola, eliminando la buccia.

Pesare 700 gr di polpa, schiacciarla con una forchetta e unire farina e sale: amalgamare bene il tutto, fino ad ottenere un impasto tenero, ma non troppo appiccicoso (eventualmente aggiungere un po’ di farina).

Dall’impasto ottenuto, ricavare dei tocchetti di pasta da lavorare, sul piano di lavoro infarinato, con il palmo della mano e un po’ di farina, ottenendo dei rotolini: tagliare a tocchetti abbastanza piccoli, ottenendo gli gnocchi.

Mettere gli gnocchetti ottenuti su un vassoio coperto con un canovaccio pulito, in un unico strato e infarinandoli bene per non ammassarli e non farli appiccicare gli uni con gli altri.

Lessare gli gnocchetti in una grande pentola in acqua bollente salata (unendo due cucchiai d’olio) e scolarli appena riaffiorano in superficie e l’acqua riprende il bollore.

Condirli a piacere e servire.


Con questa ricetta partecipo al contest “Una zucca per te” del blog “Un giorno senza fretta” di Barbara.DSCF2674 (2)

2 commenti:

  1. non li ho mai fatti ma sono già nella lista delle prossime ricette da provare!
    intanto se ti fa piacere ti invito a partecipare al mio contest!
    a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dò un'occhiata volentieri Barbara! Grazie per essere passata! Ciao, Monia.

      Elimina

Ciao! Grazie per aver dato una sbirciatina al mio Blog: sarò felice se vorrai lasciare un commento, sia positivo che di critica, perché ritengo che ogni cosa si possa sempre migliorare.
Non verranno pubblicati commenti sgarbati, offensivi o con link pubblicitari: per comunicare direttamente con me, puoi scrivere a ricettenonna@gmail.com
Ciao e grazie per la tua visita!

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura