Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

lunedì 13 agosto 2012

Caccavelle di Gragnano al profumo di salvia con cipolla di Tropea, zucchine, fiori di zucca e aceto balsamico di Modena

Caccavelle di Gragnano al profumo di salvia con cipolla di Tropea, zucchine e fiori di zucca (1)Caccavelle di Gragnano al profumo di salvia con cipolla di Tropea, zucchine e fiori di zucca (2)

Caccavelle di Gragnano al profumo di salvia con cipolla di Tropea, zucchine e fiori di zucca (3)Caccavelle di Gragnano al profumo di salvia con cipolla di Tropea, zucchine e fiori di zucca (4)

Caccavelle di Gragnano al profumo di salvia con cipolla di Tropea, zucchine e fiori di zucca (5)Caccavelle di Gragnano al profumo di salvia con cipolla di Tropea, zucchine e fiori di zucca (6)

Caccavelle di Gragnano al profumo di salvia con cipolla di Tropea, zucchine e fiori di zucca (7)Caccavelle di Gragnano al profumo di salvia con cipolla di Tropea, zucchine e fiori di zucca (8)

Caccavelle di Gragnano al profumo di salvia con cipolla di Tropea, zucchine e fiori di zucca (9)Caccavelle di Gragnano al profumo di salvia con cipolla di Tropea, zucchine e fiori di zucca (10)

Caccavelle di Gragnano al profumo di salvia con cipolla di Tropea, zucchine e fiori di zucca (11)Caccavelle di Gragnano al profumo di salvia con cipolla di Tropea, zucchine e fiori di zucca (12)

Caccavelle di Gragnano al profumo di salvia con cipolla di Tropea, zucchine, fiori di zucca e aceto balsamico di Modena

La pasta di Gragnano è famosa nel mondo ed è una delle eccellenze gastronomiche italiane: dal 1500 il borgo di Gragnano è un importante produttore della pasta di semola, soprattutto i “maccaroni” che diventeranno poi il simbolo dell’italianità nel mondo.

Per questa ricetta ho scelto le “caccavelle”, uno dei formati speciali che La Fabbrica della Pasta di Gragnano produce con sapiente maestria: la loro forma li rende ideali per essere farciti con sughi d’ogni tipo e l’originalità della forma stupirà certamente i vostri ospiti!

INGREDIENTI (per 4 persone)

4 Caccavelle di Gragnano

4 zucchine

4 fiori di zucca

1 cipolla di Tropea

1 spicchio d’aglio

1 rametto di salvia fresca

aceto balsamico di Modena (denso)

olio extravergine d’oliva

parmigiano

sale

pepe

 

PROCEDIMENTO

Pelare la cipolla e tagliarla a fettine sottili: farla appassire in una larga padella con due cucchiai d’olio assieme all’aglio tritato.

Unire le zucchine passate nella grattugia a fori grossi e i fiori tagliati a striscioline: aggiungere sale e pepe, far insaporire velocemente, senza far cuocere troppo le zucchine.

Lessare la pasta in abbondante acqua bollente salata insieme a qualche foglia di salvia, scolare al dente e ungere con un filo d’olio.

Mettere al centro di ogni piatto una delle Caccavelle, riempire con il condimento di zucchine e cipolla, cospargere con una grattugiata di parmigiano e condire con un filo d’olio.

Guarnire il piatto con un filo di aceto balsamico e due foglioline di salvia: servire subito.

6 commenti:

  1. Complimenti molto bella emozionale....e particolare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Ho voluto unire le eccellenze d'Italia: pasta di Gragnano, cipolla di Tropea, aceto balsamico di Modena... insomma è un inno nazionale!

      Elimina
  2. Complimenti per la gustosissima ricetta!!! Baci e buon ferragosto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paola, buon Ferragosto anche a te!

      Elimina
  3. Ciao Monia,
    grazie per la bella ricetta e anche per i consigli e i suggerimenti che metti nei tuoi post, li leggo sempre volentieri.
    ti auguro buon ferragosto e quando hai tempo passa nel mio blog, ho un piccolo premio per te e mi faceva piacere girarlo al tuo blog che seguo sempre.

    A presto,
    Cristina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Cristina, sei stata molto gentile a pensare al mio Blog e ti ringrazio vivamente per questo premio: purtroppo non ho molto tempo da dedicare ai premi, ma lo accetto più che volentieri e farò una scappata sul tuo Blog per lasciare un commento! Ciao e grazie di cuore, Monia.

      Elimina

Ciao! Grazie per aver dato una sbirciatina al mio Blog: sarò felice se vorrai lasciare un commento, sia positivo che di critica, perché ritengo che ogni cosa si possa sempre migliorare.
Non verranno pubblicati commenti sgarbati, offensivi o con link pubblicitari: per comunicare direttamente con me, puoi scrivere a ricettenonna@gmail.com
Ciao e grazie per la tua visita!

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura