Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

lunedì 10 marzo 2014

Penne senza glutine con cipolla, verza, uova e patate

Penne senza glutine con cipolla, verza, uova e patate (13)

Penne senza glutine con cipolla, verza, uova e patate (1)Penne senza glutine con cipolla, verza, uova e patate (2)

Penne senza glutine con cipolla, verza, uova e patate (3)Penne senza glutine con cipolla, verza, uova e patate (4)

Penne senza glutine con cipolla, verza, uova e patate (5)Penne senza glutine con cipolla, verza, uova e patate (6)

Penne senza glutine con cipolla, verza, uova e patate (7)Penne senza glutine con cipolla, verza, uova e patate (8)

Penne senza glutine con cipolla, verza, uova e patate (9)Penne senza glutine con cipolla, verza, uova e patate (10)

Penne senza glutine con cipolla, verza, uova e patate (11)Penne senza glutine con cipolla, verza, uova e patate (12)

Penne senza glutine con cipolla, verza, uova e patate

Questo è un piatto ricchissimo che può essere servito come piatto unico: è adatto per una cena vegetariana e anche per chi è celiaco, perché non contiene glutine.

Per questa ricetta, infatti, ho utilizzato verdure, uova fresche e pasta di mais Piaceri Mediterranei.

Consiglio sempre, prima di preparare un piatto per amici celiaci, di consultare le linee guida consigliate dall’AIC (Associazione Italiana Celiachia).

 

INGREDIENTI (per 6 persone)

500 gr di penne di mais

2 uova

1 piccola verza

2 patate

1 cipolla

2 spicchi d’aglio

olio extravergine d’oliva

sale

pepe

 

PROCEDIMENTO

Lavare le patate, pelarle e tagliarle a tocchetti di massimo un cm di lato.

Sciacquare la verza velocemente, eliminare il gambo e tagliarla a striscioline.

Tagliare la cipolla a fettine e metterla in una larga padella (meglio il wok) con tre cucchiai di olio e l’aglio tritato: soffriggere per qualche istante, poi unire le patate e farle rosolare mescolando con un cucchiaio di legno.

Aggiungere la verza e cuocere qualche minuto, giusto il tempo di portare a cottura le patate, che dovranno comunque rimanere sode.

Salare, pepare, spegnere e tenere in caldo.

A parte, versare due cucchiai d’olio in una padellina antiaderente, sgusciarvi le uova e strapazzarle: una volta cotte, aggiungerle in padella con le verdure.

Lessare la pasta in abbondante acqua leggermente salata, scolarla al dente e passarla sotto l’acqua per fermare la cottura: saltare la pasta assieme a uova strapazzate e verdure, mescolando delicatamente con un cucchiaio di legno.

Regolare di sale e pepe.

Servire subito.

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao! Grazie per aver dato una sbirciatina al mio Blog: sarò felice se vorrai lasciare un commento, sia positivo che di critica, perché ritengo che ogni cosa si possa sempre migliorare.
Non verranno pubblicati commenti sgarbati, offensivi o con link pubblicitari: per comunicare direttamente con me, puoi scrivere a ricettenonna@gmail.com
Ciao e grazie per la tua visita!

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura