Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

lunedì 25 marzo 2013

Maltagliati coi fagioli

Minestra di fagioli con maltagliati (6)

Minestra di fagioli con maltagliati (8)

Minestra di fagioli con maltagliati (1)Minestra di fagioli con maltagliati (2)

Minestra di fagioli con maltagliati (3)Minestra di fagioli con maltagliati (4)

Minestra di fagioli con maltagliati (5)Minestra di fagioli con maltagliati (7)

Maltagliati coi fagioli

La  minestra di fagioli è uno dei miei piatti preferiti e quella con i maltagliati è proprio tipica di Bologna: mia nonna me la faceva sempre e io adoravo quel profumino in cucina, nelle serate invernali.

La ricetta di mia nonna prevedeva un fondo di prezzemolo e aglio, ma spesso io non lo digerivo bene, così ho eliminato questi due ingredienti e devo dire che il gusto non ne ha perso: nella ricetta metterò questi due ingredienti facoltativi, da aggiungere o meno a piacere.

C’è a chi piace un po’ brodosa, a me piace bella densa, ma dovendo ci cuocere la pasta è meglio non farla infittire troppo: io passo al passapatate solo metà dei fagioli e le patate, così diventa corposa al punto giusto e permette di cuocervi agevolmente i maltagliati, altrimenti si rischierebbe di farla attaccare al fondo.

Questa ricetta non contiene nessun ingrediente di origine animale, quindi è adatta sia a chi è vegetariano che vegano.

Per completare questo bel piatto sano e genuino ho utilizzato un olio extravergine estratto a freddo molto saporito, il Verdone del Frantoio Gentili: il risultato è incredibile… quei robusti sapori di una volta che andrebbero davvero recuperati!

 

INGREDIENTI (per 6/8 persone)

500 g di fagioli freschi già sgusciati o surgelati

500 gr di patate

400 gr di maltagliati

1 cipolla

1 spicchio d’aglio (facoltativo)

2 cucchiai di prezzemolo fresco tritato fine (facoltativo)

olio extravergine d’oliva

sale

pepe

 

PROCEDIMENTO

Mettere un cucchiaio d’olio in una capace pentola di terracotta e farvi soffriggere l’aglio e il prezzemolo tritati: se non volete mettere questi ingredienti, partite da passaggio successivo, senza mettere nemmeno l’olio.

Unire i fagioli, le patate sbucciate e tagliate a pezzi, la cipolla sbucciata e riempire la pentola d’acqua: unire una presa di sale grosso e portare a bollore.

Abbassare la fiamma al minimo e cuocere per circa 40 minuti: al termine della cottura le verdure dovranno risultare cotte.

Passare con il passaverdura la cipolla, le patate e metà dei fagioli, tenendo l’altra metà da parte: unire alle verdure passate l’acqua di cottura e portare a bollore nuovamente.

Lessare i maltagliati nel brodo di verdura, lasciandoli leggermente al dente: spegnere il fuoco, aggiungere il resto dei fagioli, regolare di sale e pepe e unire un filo d’olio.

Mescolare e coprire, facendo riposare una decina di minuti.

Servire i maltagliati con il brodo di fagioli in fondine di terracotta: completare con un filo d’olio a crudo, una macinata di pepe.

Servire la pasta con i fagioli calda o tiepida (a me piace anche fredda, magari preparata il giorno prima!).

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao! Grazie per aver dato una sbirciatina al mio Blog: sarò felice se vorrai lasciare un commento, sia positivo che di critica, perché ritengo che ogni cosa si possa sempre migliorare.
Non verranno pubblicati commenti sgarbati, offensivi o con link pubblicitari: per comunicare direttamente con me, puoi scrivere a ricettenonna@gmail.com
Ciao e grazie per la tua visita!

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura