Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

mercoledì 9 luglio 2014

Gnocchetti di semola - ricetta base

Gnocchetti di semola - ricetta base (11)

Gnocchetti di semola - ricetta base (1) Gnocchetti di semola - ricetta base (2)

Gnocchetti di semola - ricetta base (3) Gnocchetti di semola - ricetta base (4)

Gnocchetti di semola - ricetta base (5) Gnocchetti di semola - ricetta base (6)

Gnocchetti di semola - ricetta base (7) Gnocchetti di semola - ricetta base (8)

Gnocchetti di semola - ricetta base (9) Gnocchetti di semola - ricetta base (10)

 Gnocchetti di semola - ricetta base (12)

Gnocchetti di semola - ricetta base (13)Gnocchetti di semola - ricetta base (14)

Gnocchetti di semola - ricetta base

In quest’ultimo periodo mi sto specializzando nella preparazione della pasta di semola fatta in casa e sto sperimentando ogni giorno un formato diverso: oggi è la volta degli gnocchetti di semola, fatti semplicemente con acqua tiepida e semola rimacinata, come vuole la tradizione.

Ovviamente consiglio vivamente l’utilizzo di farina biologica: cercate un produttore fidato e compratela direttamente da lui, saltando tutti quei passaggi che vi faranno risparmiare tempo, denaro e vi faranno guadagnare in qualità e salute!

Fare la pasta in casa può diventare una gradevolissima consuetudine: con 500 gr di farina e 250 ml d’acqua darete da mangiare a quattro persone e vi ci vorranno circa 20 minuti per la preparazione… non ci credete?

Provate allora e mi saprete dire!

Ah, certo che se fatta in grandi quantità (magari in compagnia, tra una chiacchiera e l’altra!!), la pasta si può anche congelare… ma allora che gusto c’è?

Non è più pasta fresca!!

Sentirete la differenza!

 

INGREDIENTI (per circa 800/900 gr di pasta, per 4 persone)

600 gr di semola di grano duro rimacinata

300 ml di acqua tiepida

 

PROCEDIMENTO

Mettere la semola in una ciotola e versarvi l’acqua a filo, cominciando a impastare con le mani.

Una volta versata tutta l’acqua, cominciare a lavorare l’impasto con le mani energicamente, fino ad ottenere una palla liscia e ben amalgamata: se dovesse risultare un po’ appiccicosa, lavorare con un altro po’ di semola fino ad ottenere un composto sodo, ma lavorabile.

Formare dei rotolini più sottili (come un mignolo) e tagliare a tocchetti di 1 cm.

Prendere il taglierino di legno rigato e passarvi sopra i tocchetti, uno alla volta, premendo con il pollice e facendoli rotolare: si otterranno gli gnocchetti rigati.

Disporre gli gnocchetti su un vassoio coperto con un canovaccio pulito o su una gratella per la pasta e proseguire fino a terminare l’impasto.

Fare attenzione a non sovrapporre gli gnocchetti, altrimenti si appiccicheranno tra loro: eventualmente si possono cospargere con poca semola.

A questo punto gli gnocchetti si possono congelare, mettendoli in freezer direttamente sul vassoio: una volta ghiacciati, si possono raccogliere in sacchetti per alimenti e conservare nel congelatore.

Gli gnocchetti si possono anche essiccare, ma la miglior cosa è consumarli freschi, subito dopo averli fatti!

Mettere a bollire una capace  pentola colma d’acqua salata e, appena giunge a bollore, buttarvi dentro gli gnocchetti: aspettare che riprendano il bollore, cuocere per circa 5 minuti e scolare.

Condire a piacere con sugo di pomodoro, pesto e tutto ciò che la fantasia vi suggerisce.

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao! Grazie per aver dato una sbirciatina al mio Blog: sarò felice se vorrai lasciare un commento, sia positivo che di critica, perché ritengo che ogni cosa si possa sempre migliorare.
Non verranno pubblicati commenti sgarbati, offensivi o con link pubblicitari: per comunicare direttamente con me, puoi scrivere a ricettenonna@gmail.com
Ciao e grazie per la tua visita!

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura