VIDEO RICETTA

lunedì 30 dicembre 2019

Tortelloni ripieni di ricotta e prezzemolo

Tortelloni - ricetta base (8)
Tortelloni - ricetta base (0)Tortelloni - ricetta base (1)
Tortelloni - ricetta base (2)Tortelloni - ricetta base (3)
Tortelloni - ricetta base (4)Tortelloni - ricetta base (5)
Tortelloni - ricetta base (6)Tortelloni - ricetta base (7)

I tortelloni sono un piatto tipico bolognese da leccarsi i baffi: sono talmente perfetti nella loro semplicità, che il condimento ideale è quello con burro e salvia, per non alterarne il gusto (a mio parere, il sugo di pomodoro è già troppo aggressivo!).
Il tortellone non è un tortellino più grande: ha una “chiusura” diversa e vuole un suo ripieno, possibilmente senza carne.
Per questa ricetta ho utilizzato la farina 0 biologica di grano tenero macinato a sasso con molino ad acqua del Molino Ronci.

INGREDIENTI (per 6 persone)

Per la pasta:
5 uova
500 gr farina 0

Per il ripieno:
400 gr ricotta di mucca
100 gr di parmigiano grattugiato
1 mazzetto di prezzemolo fresco
1 spicchio d’aglio
1 pizzico abbondante di noce moscata grattugiata al momento
sale fino

PROCEDIMENTO
Impastare la farina con le uova fino ad ottenere una palla liscia ed omogenea: farla riposare in frigorifero per mezz'ora chiusa dentro un sacchetto di plastica.
Stendere la pasta con il mattarello (o con la macchina per la pasta) fino ad ottenere una sfoglia sottile.
Tagliare dei quadrati di pasta di 6/7 cm di lato e porvi al centro la ricotta (precedentemente salata e mescolata con parmigiano, noce moscata e prezzemolo tritato).
Chiudere i tortelloni dando la forma prima a triangolo, poi di un tortellino grande, premendone bene i bordi per non fare fuoriuscire il ripieno, chiudendolo però non attorno al dito, ma unendo le due estremità con due dita, come nella foto: premere bene il punto di incontro dei due lembi di pasta perché non si aprano in cottura.
Disporre i tortelloni ben distanziati su una gratella da pasta o un vassoio ricoperti con un canovaccio pulito: a questo punto i tortelloni sono pronti e possono essere cotti, oppure possono essere congelati direttamente sul vassoio in freezer.
Una volta congelati, si possono riporre in sacchetti per alimenti, fino al momento dell’utilizzo (buttarli direttamente nell’acqua bollente salata  congelati).
Cuocere in acqua bollente (precedentemente salata con un pugno di sale grosso) fino a quando i tortelloni verranno in superficie.
Appena l’acqua riprende il bollore, scolarli bene e condirli a piacere (vedi: Tortelloni burro e salvia).

10 commenti:

  1. Tutto molto chiaro, grazie. L'unico problema è che spesso mi succede di non cuocerli in modo uniforme, nel nodo la pasta rimane dura e il resto è troppo cotto, è consigliabile utilizzare un tegame molto grande (noi siano in 7) e quando vengono in superficie scolarli immediatamente ? Grazie per il consiglio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carla, quando chiudi i tortelloni schiaccia bene la parte del nodo, per renderla un po' più sottile e schiaccia bene anche i bordi per saldarli. Appena i tortelloni vengono a galla e l'acqua riprende il bollore toglili subito con una ramina: se li butti nello scolapasta rischianodi rompersi. Spero di esserti stata utile. Ciao e a presto, Monia.

      Elimina
  2. Cortesemente vorrei sapere perché, il più delle volte,congelando,quando si vanno a cuocere molti si rompono, con relativa fuoriuscita del ripieno. Grazie mille.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mia mamma mi ha insegnato un trucchetto: prima di congelarli, lessali un minuto in acqua bollente, poi scolali con la ramina e disponili su un canovaccio ad asciugare ben distanziati. Una volta freddi li puoi riporre in freezer. Fammi sapere come è andata! Ciao e a presto, Monia.

      Elimina
  3. L aglio lo metto a pezzetti crudo nell impasto ??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, tritato fine a crudo. Buonissimi! Ciao e a presto, Monia.

      Elimina
  4. Ma per tenere insieme l'impasto del ripieno a Bologna mettiamo un uovo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefano, anche mia mamma lo mette, ma io no, non vedo tanta differenza. Anche io sono di Bologna. Ciao concittadino! A presto, Monia.

      Elimina
  5. Ciao volevo fare 2 kg di torelloni.. quanta farina faccio? Grazie!

    RispondiElimina
  6. Secondo me dovresti fare circa 7/8 uova (700/800 g di farina). Ciao e buona giornata, Monia.

    RispondiElimina

Ciao! Grazie per aver dato una sbirciatina al mio Blog: sarò felice se vorrai lasciare un commento, sia positivo che di critica, perché ritengo che ogni cosa si possa sempre migliorare.
Non verranno pubblicati commenti sgarbati, offensivi o con link pubblicitari: per comunicare direttamente con me, puoi scrivere a ricettenonna@gmail.com
Ciao e grazie per la tua visita!

Scrivo anche qui: