Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

giovedì 22 agosto 2013

Peperonata

Peperonata (9)

Peperonata (4)Peperonata (1)

Peperonata (2)Peperonata (5)

P1310721Peperonata

P1310725

Peperonata (8)Peperonata (10)

Peperonata

La peperonata in casa mia va tantissimo e quando la faccio metto su un tegame enorme, perché sembra che non sia mai abbastanza!

E’ vero che i peperoni “calano” parecchio: all’inizio sembra di farne un quantitativo industriale, poi nel cuocersi diminuiscono enormemente il loro volume.

Ho trovato dei bellissimi peperoni all’Azienda Agricola De Franceschi, dove mi piace fare la spesa tutte le settimane: l’azienda alterna la produzione biologica e quella integrata, seguendo il naturale corso delle stagioni.

I peperoni adesso costano 2 euro al kg, ma spesso si trovano in offerta a 1 euro al kg, solo perché sono appena ammaccati e per la peperonata vanno benissimo!

Ieri ne ho presi un bel po’ e oggi si va di peperonata: un po’ la mangiamo con le piade stasera, un po’ la metto nei vasetti per l’inverno!

In pratica, compreso costo di olio e cipolle, ogni vasetto da 250 gr mi è venuto a costare nemmeno 1 euro!

 

INGREDIENTI (per 6 persone o 4 vasetti da 250 gr l’uno circa)
2 kg di peperoni (misti: gialli, rossi, verdi)
1 kg di cipolle di Tropea
4 spicchi d'aglio
olio extravergine d'oliva
sale grosso
pepe


PROCEDIMENTO
Pelare la cipolla e tagliarla a fette non troppo sottili: metterla in un tegame di coccio insieme a 4/5 cucchiai d'olio e unire l'aglio tritato.
Lavare i peperoni e togliere picciolo, semi e filamenti bianchi: tagliarli a listarelle grossolane e unirli al resto, mescolando per amalgamare.
Salare e pepare e far cuocere a fuoco bassissimo, finché l'acqua dei peperoni non si è ritirata del tutto (circa 2 ore), mescolando di tanto in tanto.
Regolare di sale e pepe e mescolare.
Spegnere e servire tiepida o fredda.
Si può anche mettere bollente in vasetti sterilizzati, chiudere ermeticamente e sterilizzare i vasi per 20 minuti dentro una pentola colma di acqua: far raffreddare dentro il tegame e riporre in luogo buio e asciutto.

2 commenti:

  1. Risposte
    1. Sì, è davvero proprio buona! Scusa se non ho pubblicato gli altri tuoi commenti, ma per scelta, come ho scritto nella prefazione ai commenti, non pubblico link. Spero capirai! Ciao, Monia.

      Elimina

Ciao! Grazie per aver dato una sbirciatina al mio Blog: sarò felice se vorrai lasciare un commento, sia positivo che di critica, perché ritengo che ogni cosa si possa sempre migliorare.
Non verranno pubblicati commenti sgarbati, offensivi o con link pubblicitari: per comunicare direttamente con me, puoi scrivere a ricettenonna@gmail.com
Ciao e grazie per la tua visita!

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura