Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

sabato 14 marzo 2015

Crostini con mozzarella, funghi champignon e santoreggia

Crostini con mozzarella, funghi champignon e santoreggia (7)

Crostini con mozzarella, funghi champignon e santoreggia (1)Crostini con mozzarella, funghi champignon e santoreggia (2)
Crostini con mozzarella, funghi champignon e santoreggia (3)Crostini con mozzarella, funghi champignon e santoreggia (4)
Crostini con mozzarella, funghi champignon e santoreggia (5)Crostini con mozzarella, funghi champignon e santoreggia (6)
Crostini con mozzarella, funghi champignon e santoreggia (8)Crostini con mozzarella, funghi champignon e santoreggia (9)


Ci sono certe sere che per la cena non mi va di spignattare: spesso organizzo cenette di crostini e mi diverto a sperimentarne sempre di nuovi, mescolando verdure, formaggi, spezie ed erbette.
Questi che propongo oggi sono piuttosto classici: sono delicati e semplici grazie ai funghi e alla mozzarella, ma hanno un tocco profumato in più grazie alla santoreggia essiccata biologica Cà dei Fiori sbriciolata sopra.
Un trucchetto per variare gusto ogni volta è cambiare il tipo di pane: i può scegliere un pane ai cereali, pane ciabatta, pane toscano, pugliese, baguette, la cosa importante e che sia un pane adatto ad essere tagliato a fette.

INGREDIENTI (per 4 persone)
    • fette di pane 8
    • funghi champignon freschi 300 g
    • mozzarelle 2
    • santoreggia essiccata
    • pepe


PROCEDIMENTO
  • Tagliare ogni fetta di pane ricavandone due o tre crostini e metterli su una teglia da forno: disporre su ogni crostino una fettina i mozzarella, poi i funghi tagliati a fettine sottili.
  • Completare con un pizzico di santoreggia e una macinata di pepe.
  • Infornare a 180°C con l’opzione grill per qualche minuto: appena si scioglie la mozzarella sono pronti.
  • Disporre su un piatto da portata o sopra un tagliere di legno e servire subito.

1 commento:

  1. Mmmmm io me ne mangerei proprio uno (anche 2) in questo istante!!!
    I crostini sono un'alternativa valida per rimediare la cena e ti dirò,forse anche più graditi di quei piatti elaborati che si è soliti preparare.

    RispondiElimina

Ciao! Grazie per aver dato una sbirciatina al mio Blog: sarò felice se vorrai lasciare un commento, sia positivo che di critica, perché ritengo che ogni cosa si possa sempre migliorare.
Non verranno pubblicati commenti sgarbati, offensivi o con link pubblicitari: per comunicare direttamente con me, puoi scrivere a ricettenonna@gmail.com
Ciao e grazie per la tua visita!

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura