Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

venerdì 14 settembre 2012

Orata in padella con patate

Orata in padella con patate (10)

Orata in padella con patate (3)Orata in padella con patate (4)

Orata in padella con patate (1)Orata in padella con patate (2)

Orata in padella con patate (5)Orata in padella con patate (6)

Orata in padella con patate (9)

Orata in padella con patate

Quest’anno Omar e Riccardo sono stati proprio bravi: da quando siamo arrivati qui in Sardegna hanno pescato seppie, paganelli, polipi, saraghi, mormore… e questa sublime orata di circa 2 kg!

Che dire: gustarsi una splendida orata appena pescata in mare come questa è un gran privilegio e, anche e non avevo una griglia, un forno, né una padella abbastanza grande, mi sono arrangiata meglio che potevo e direi che il risultato ce lo siamo goduti in pieno: la nostra orata con patate ce la siamo gustati sotto il pergolato di questa deliziosa casetta che abbiamo affittato, accompagnandola con patate fritte e un fantastico vermentino superiore… questa sì che è vita!

Un consiglio: non buttate mica via la testa… provate ad assaggiare le guance dell’orata e scoprirete un boccone da buongustai!

 

INGREDIENTI (per 4 persone)

1 orata di circa 2 kg

2 kg di patate

aglione (salamoia bolognese)

olio extravergine d’oliva

 

PROCEDIMENTO

Pelare le patate e tagliarle a tocchetti regolari: friggere le patate in una larga padella piena di olio bollente.

Quando saranno dorate, scolare le patate su carta assorbente e servire come contorno.

Pulire l’orata praticando un taglio lungo la pancia ed eliminando le interiora.

Mettere un filo d’olio in una larga padella e adagiarvi delicatamente l’orata: cuocere da entrambi i lati, fino a che inizia a staccarsi agevolmente dalla reca centrale.

Togliere l’orata dalla padella e servirla direttamente in tavola intera, su un bel piatto da portata, contornandola con le patate fritte.

11 commenti:

  1. L'orata è la preferita di mio marito!
    Mi sembra di sentire il suo profumo e quello della patate!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era davvero buona: appena pescata... un sogno!!

      Elimina
  2. bravissima, l'orata cucinata in questo modo è davvero squisita, anche a me piace accompagnarla alle patate!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Pamelina! Pena che la padella non era abbastanza grande e ho dovuto tagliarle la coda! Che buona!!!

      Elimina
  3. Ciao Monia,
    cje meraviglia cena a base di pesce appena pescato nel mare della Sardegna, ti sto invidiando!!!!!
    ... concordo pienamente sulle guanciotte dell'orata!
    Baci e buon divertimento

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh... le vacanze ora sono finite, ma che meraviglia... La mia testa è ancora là!!

      Elimina
  4. Quando sono fresche sono tenerissime. Io le faccio sempre a cartoccio, non ho molta fantasia, proverò la tua versione!!!



    Ti invito ad unirti al nostro nuovo blog: "Questione di lievito" appena nato e che parlerà solo del mondo dei lievitati...puoi inserire anche delle tue ricette se vorrai!! Passa a trovarci se ti va! Kiss.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Passerò volentieri Flò!! In bocca al lupo per la nuova avventura!!

      Elimina
  5. Sembra deliziosa, da provare al più presto (anche perchè è un piatto facile, e io non sono esattamente una cuocaa provetta :D). Grazie per la ricetta, e un saluto dalla Svezia! :)

    RispondiElimina
  6. dalle foto mi hai fatto venire una fame :D passa anche da me se ti va e grazie per il tuo voto :-*

    RispondiElimina

Ciao! Grazie per aver dato una sbirciatina al mio Blog: sarò felice se vorrai lasciare un commento, sia positivo che di critica, perché ritengo che ogni cosa si possa sempre migliorare.
Non verranno pubblicati commenti sgarbati, offensivi o con link pubblicitari: per comunicare direttamente con me, puoi scrivere a ricettenonna@gmail.com
Ciao e grazie per la tua visita!

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura