Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

martedì 18 settembre 2012

Crostini di polpo e patate al vincotto balsamico

Crostini di polpo e patate al vin cotto (8)
Crostini di polpo e patate al vin cotto (1)Crostini di polpo e patate al vin cotto (2)
Crostini di polpo e patate al vin cotto (3)Crostini di polpo e patate al vin cotto (4)
Crostini di polpo e patate al vin cotto (5)
Crostini di polpo e patate al vin cotto (6)P1210611
Crostini di polpo e patate al vin cotto (7)
Secondo polipo della vacanza: questa volta ho deciso di prepararlo come di consueto con le patate, ma l’ho servito su crostini di pane assieme ad una spruzzata di vincotto balsamico, per dare una sferzata di sapore a un piatto così delicato.
Per questa ricetta ho utilizzato il Vincotto primitivO Balsamico, prodotto della tradizione pugliese estremamente interessante, da usare come un ricco aceto balsamico, totalmente analcolico e senza coloranti, naturale esaltatore di sapore.
 
INGREDIENTI (per 4/6 persone)
1 polipo di circa 1 kg
1 kg di patate
4/6 grandi fette di pane ciabatta o pane toscano
4/6 cucchiai di vincotto balsamico
olio extravergine d’oliva
sale
 
PROCEDIMENTO
Pulire il polipo togliendo l’interno della sacca, gli occhi e la pallina centrale dove si congiungono i tentacoli.
Riempire una capiente casseruola di acqua, portare a bollore e immergervi il polipo due o tre volte finché i tentacoli si arricciano: immergerlo del tutto e cuocerlo facendolo sobbollire per un’ora (se il peso è diverso, calcolare che si deve cuocere circa un’ora per chilo).
Quando risulta morbido e terminata la cottura, spegnere e mettere un coperchio: far raffreddare completamente a temperatura ambiente (l’ideale è cuocerlo la sera prima).
In un’altra casseruola piena d’acqua mettere le patate, portare a bollore e cuocere finché risulteranno tenere, ma comunque sode (provare a punzecchiarle con una forchetta per verificare la cottura): scolarle, pelarle ancora calde e tagliarle a cubetti, condendole con un filo d’olio e sale.
Scolare il polipo ormai freddo, togliere la pelle gelatinosa e tagliare i tentacoli a rondelle e la sacca a listarelle.
Aggiungere il polipo alle patate, regolare di olio e sale e mescolare delicatamente.
Tagliare in due o tre pezzi le fette di pane, ottenendo i crostini: scaldarli in forno, disporli sui piatti individuali, aggiungervi sopra il polipo con le patate e il vincotto balsamico accanto.
Servire tiepidi.

3 commenti:

  1. cavoli è una vita che non mangio il polpo...devo dirlo alla mia suocerina che lei da buona napoletana lo cucina divinamente.
    complimenti per la rivisitazione su crostino...è una bella idea

    RispondiElimina
  2. ciao!! che belle ricette sul tuo blog!!! Questa poi mi piace tanto!!! Mi unisco ai tuoi lettori! Ciao Marina

    RispondiElimina
  3. idea davvero originale e sfiziosa! adoro il polpo e questa ricettina fa proprio al caso mio! me la segno e la copierò al più presto! ;)

    RispondiElimina

Ciao! Grazie per aver dato una sbirciatina al mio Blog: sarò felice se vorrai lasciare un commento, sia positivo che di critica, perché ritengo che ogni cosa si possa sempre migliorare.
Non verranno pubblicati commenti sgarbati, offensivi o con link pubblicitari: per comunicare direttamente con me, puoi scrivere a ricettenonna@gmail.com
Ciao e grazie per la tua visita!

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura