Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

sabato 19 novembre 2011

Tagliatelle all’uovo con porro, cavolo romanesco e ricotta

Cavolo romanescoTagliatelle all'uovo con porro e cavolo romanesco (1)Tagliatelle all'uovo con porro e cavolo romanesco (2)Tagliatelle all'uovo con porro e cavolo romanesco (3)Tagliatelle all'uovo con porro e cavolo romanesco (4)Tagliatelle all'uovo con porro e cavolo romanesco (5)Tagliatelle all'uovo con porro e cavolo romanesco (6)

Il cavolo romanesco (o cavolo romano, o broccolo romanesco) è una vera e propria opera d’arte della natura: il suo bel colore verde brillante e la sua forma bitorzoluta ne fanno un ortaggio veramente originale.

 

INGREDIENTI (per 4 persone)

 

Per le tagliatelle:

4 uova

400 gr di farina 0

 

Per il condimento:

1 cavolo romanesco

1 porro

100 gr di ricotta

2 manciate di parmigiano grattugiato

olio extravergine d’oliva

sale

pepe

 

PROCEDIMENTO

Per le tagliatelle: fare la fontana con la farina, mettere al centro le uova e sbatterle leggermente con la forchetta, incorporando lentamente la farina.

Impastare a mano fino ad ottenere una pasta liscia ed omogenea (morbida, ma non appiccicosa), stenderla con il mattarello fino ad ottenere una pasta liscia e sottile (2-3 mm): farla asciugare sopra una tovaglia pulita per farla asciugare un po’, poi avvolgerla su se stessa, stringendo leggermente, ma non troppo. Tagliare le tagliatelle della larghezza desiderata con una coltellina ben affilata, poi stenderle su un canovaccio pulito, rivoltandole di tanto in tanto perché non si ammassino troppo.

Per il condimento: pulire e tagliare il porro a metà nel senso della lunghezza e affettarlo sottile ottenendo delle fette diagonali.

Mettere tre cucchiai d’olio in una larga padella, unire il porro e mescolare.

Pulire il cavolo, togliere le foglie esterne, tagliarlo a fette di circa 1/2 cm, spezzettandole leggermente.

Unire il cavolo in padella con il porro, salare, unire un bicchiere d’acqua e portare a cottura (deve risultare cotto, ma sodo).

Lessare le tagliatelle in abbondante acqua salata, scolarle appena riaffiorano in superficie e l’acqua riprende il bollore (tenendo da parte qualche cucchiaio di acqua di cottura), poi saltarle in padella con il condimento unendo il parmigiano e la ricotta (a fuoco spento), una bella macinata di pepe nero e un filo d’olio crudo e due/tre cucchiai di acqua di cottura.

Servire subito.

2 commenti:

Ciao! Grazie per aver dato una sbirciatina al mio Blog: sarò felice se vorrai lasciare un commento, sia positivo che di critica, perché ritengo che ogni cosa si possa sempre migliorare.
Non verranno pubblicati commenti sgarbati, offensivi o con link pubblicitari: per comunicare direttamente con me, puoi scrivere a ricettenonna@gmail.com
Ciao e grazie per la tua visita!

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura