Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

martedì 4 marzo 2014

Quadrettini freschi all'uovo - ricetta base

Quadrettini freschi all'uovo - ricetta base (5)

Quadrettini freschi all'uovo - ricetta base (1)Quadrettini freschi all'uovo - ricetta base (2)

Quadrettini freschi all'uovo - ricetta base (3)Quadrettini freschi all'uovo - ricetta base (4)

Quadrettini freschi all'uovo - ricetta base (6)

Quadrettini freschi all'uovo - ricetta base

I quadrettini in brodo sono un piatto tipico qui a Bologna: si trovano confezionati sia all’uovo che di semola in qualsiasi negozio di alimentari, ma farseli freschi ha tutto un altro sapore!

Una volta venivano fatti con i rimasugli di pasta avanzata dalla preparazione dei tortellini: una volta secche, queste striscioline rimaste venivano tagliate in quadrettini regolari fatti seccare ulteriormente per poi essere utilizzati nei giorni successivi.

A me piacciono così tanto che non aspetto di avere degli avanzi, ma impasto appositamente per ottenere i miei amatissimi quadrettini freschi: io li adoro mangiati subito (rigorosamente in brodo!), ancora morbidi… che bontà!

Per chi, come me, ama la tradizione ma non vuole mangiare carne, consiglio un buon brodo vegetale bollente preparato con carota, sedano, cipolla e qualche gambo di prezzemolo: non ve ne pentirete!

 

INGREDIENTI (per 6 persone)

400 gr di farina

4 uova

farina per la spianatoia

 

PROCEDIMENTO

Fare la fontana con la farina e aggiungervi al centro le uova.

Sbattere le uova con la forchetta, poi cercare di unire a poco a poco la farina, recuperandola con la forchetta dalla parte centrale della fontana.

Quando il tutto si è grossolanamente amalgamato procedere amalgamando con le mani, fino ad ottenere un composto abbastanza omogeneo.

Impastare energicamente per qualche minuto, fino ad ottenere un impasto liscio, morbido ed omogeneo, aggiungendo poca farina solo se serve.

Formare una palla, metterla in una ciotola, coprirla con un piatto e farla riposare circa mezz’ora a temperatura ambiente: questo servirà ad ottenere una pasta più elastica da lavorare con il mattarello.

Per consigli e suggerimenti sulla preparazione della pasta fresca all’uovo, potete leggere il post dedicato: http://le-ricette-della-nonna.blogspot.it/2012/06/pasta-fresca-alluovo-ricetta-base.html

Stendere la pasta: ci si può aiutare con poca farina, ma non troppa, altrimenti la pasta si seccherà troppo.

Far asciugare la pasta su un canovaccio pulito o una tovaglia per qualche ora: quando sarà asciutta e non rischierà di attaccarsi, potete arrotolarla su se stessa ottenendo un rotolo.

Tagliare il rotolo a fettine, ottenendo delle tagliatelle, poi tagliarle a quadrettini.

Disporre i quadrettini su un canovaccio pulito man mano che si tagliano, senza ammassarli: se si vogliono seccare, mescolarli di tanto in tanto con le mani, fino a che non saranno asciutti.

I quadrettini si possono anche surgelare,  mettendoli in freezer su un vassoio, per poi raccoglierli in contenitori di vetro per alimenti una volta surgelati: al momento dell’uso si potranno calare direttamente nel brodo bollente e scolare appena verranno a galla.

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao! Grazie per aver dato una sbirciatina al mio Blog: sarò felice se vorrai lasciare un commento, sia positivo che di critica, perché ritengo che ogni cosa si possa sempre migliorare.
Non verranno pubblicati commenti sgarbati, offensivi o con link pubblicitari: per comunicare direttamente con me, puoi scrivere a ricettenonna@gmail.com
Ciao e grazie per la tua visita!

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura