Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

domenica 25 agosto 2013

Gelatina di ribes rossi

Gelatina di ribes rossi (21)

Gelatina di ribes rossi (3)Gelatina di ribes rossi (4)

Gelatina di ribes rossi (10)

Gelatina di ribes rossi (11)Gelatina di ribes rossi (12)

Gelatina di ribes rossi (13)Gelatina di ribes rossi (14)

Gelatina di ribes rossi (15)Gelatina di ribes rossi (16)

Gelatina di ribes rossi (17)Gelatina di ribes rossi (18)

Gelatina di ribes rossi (19)Gelatina di ribes rossi (20)

Gelatina di ribes rossi (22)Gelatina di ribes rossi (23)

Gelatina di ribes rossi (24)

Gelatina di ribes rossi

La gelatina di ribes rossi è stata una piacevole scoperta di quest’anno e adesso ne vado matta!

La spalmo sulle fette di pancarré la mattina, sulle gallette di riso il pomeriggio… insomma, non riesco più a farne a meno!

I ribes mi arrivano direttamente dall’Azienda Agricola Ragas, sono superbiologici e incredibilmente buoni: in realtà il loro sapore asprigno non me li fa amare molto “al naturale” (Riccardo invece ne fa delle scorpacciate tremende!), ma il succo e la gelatina sono un elisir di lunga vita per me!

Ne ho fatti già diversi vasetti per l’inverno e mi sa che me ne vorranno altri: la semplicità di questa gelatina è imbarazzante e non ci sono proprio scuse per non autoprodurre una buona scorta da consumare nei mesi freddi davanti ad una brocca di te bollente!

Con 1 kg di ribes me ne sono venuti 6 vasetti da 200 gr l’uno: calcolando che i ribes li ho pagati 7,50 euro al kg + 1 euro lo zucchero, i vasetti sono riciclati, mettiamo che mi siano venuti a costare 1,50 euro a vasetto… che dite, ne vale la pena? Per me sì!

 

INGREDIENTI (per circa 6 vasetti da 200 gr l’uno)

1 kg di ribes rossi freschi

1 kg di zucchero

 

PROCEDIMENTO

Sciacquare velocemente i ribes e fari scolare: togliere le bacche dai rametti e metterle in un tegame di acciaio con fondo spesso, schiacciandole bene con le mani.

Unire lo zucchero e portare a bollore, lentamente, a fuoco basso.

Far sciogliere lo zucchero mescolando e far cuocere per circa 15 minuti.

Togliere dal fuoco, filtrare con un colino a maglie molto fitte, schiacciando bene i frutti per far fuoriuscire tutto il succo.

Recuperare la gelatina e metterla nuovamente nel tegame, facendo ridurre a fiamma bassissima per circa 20 minuti.

Riempire con la gelatina bollente i vasetti (precedentemente sterilizzati e ben asciutti), chiudere ermeticamente stringendo bene i tappi e capovolgere i vasi sul piano di lavoro per sterilizzare.

Lasciare i vasetti in questa posizione per circa un’ora, poi raddrizzarli, farli raffreddare e riporli in dispensa, in luogo buio e asciutto.

Si conservano per circa 1 anno.

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao! Grazie per aver dato una sbirciatina al mio Blog: sarò felice se vorrai lasciare un commento, sia positivo che di critica, perché ritengo che ogni cosa si possa sempre migliorare.
Non verranno pubblicati commenti sgarbati, offensivi o con link pubblicitari: per comunicare direttamente con me, puoi scrivere a ricettenonna@gmail.com
Ciao e grazie per la tua visita!

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura