Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

domenica 10 febbraio 2013

Tigella con prosciutto cotto e carciofini in salamoia

Tigella con prosciutto cotto e carciofini sott'olio (10)

Tigella con prosciutto cotto e carciofini sott'olio (1)Tigella con prosciutto cotto e carciofini sott'olio (2)

Tigella con prosciutto cotto e carciofini sott'olio (3)Tigella con prosciutto cotto e carciofini sott'olio (4)

Tigella con prosciutto cotto e carciofini sott'olio (5)Tigella con prosciutto cotto e carciofini sott'olio (6)

Tigella con prosciutto cotto e carciofini sott'olio (7)Tigella con prosciutto cotto e carciofini sott'olio (8)

Tigella con prosciutto cotto e carciofini sott'olio (9)

Tigella con prosciutto cotto e carciofini in salamoia

Le tigelle sono sempre buone, accompagnate da salumi, formaggi, marmellata o crema al cioccolato: questa volta le propongo con una farcitura di prosciutto cotto e carciofini in salamoia fatti da me la scorsa primavera.

Per questa ricetta ho utilizzato la farina tipo 0 biologica macinata a sasso con mulino ad acqua del Molino Ronci.

 

INGREDIENTI (per circa 40 tigelle/per 6-8 persone)

1 kg di farina 0
2 cubetti di lievito di birra fresco (50 gr)
500 ml di acqua
4 cucchiai di olio extravergine d'oliva
2 cucchiaini di sale fino

culatello affettato fine per farcire

PROCEDIMENTO
Mescolare tutti gli ingredienti impastando per qualche minuto, fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Formare una palla e farla lievitare 4 ore, coperta con una ciotola, a temperatura ambiente.
Impastare per un po' la pasta lievitata, poi formare 40 palline (oppure stendere la pasta col mattarello e ricavarne dei dischetti con un tagliapasta o un bicchiere) e farle lievitare un'altra ora sotto un canovaccio a temperatura ambiente.
Preriscaldare sul fornello a gas (né troppo alto, né troppo basso) la tigelliera per circa 10 minuti, poi disporre le palline (o i dischetti) negli incavi dello stampo, chiudere e cuocere per qualche minuto, controllando di tanto in tanto: voltare una sola volta la tigelliera per cuocere anche dall'altro lato.
Disporre le tigelle cotte in un cestino, avvolte da un canovaccio.

Servire le tigelle bollenti e farcirle con il culatello tagliato fine.

2 commenti:

  1. io amo le tigelle! in questa versione sembrano proprio buonissime!
    da provare :)
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sara, questa è la versione che anche io preferisco: i carciofini li ho messi nei vasetti a maggio e sono squisiti!!

      Elimina

Ciao! Grazie per aver dato una sbirciatina al mio Blog: sarò felice se vorrai lasciare un commento, sia positivo che di critica, perché ritengo che ogni cosa si possa sempre migliorare.
Non verranno pubblicati commenti sgarbati, offensivi o con link pubblicitari: per comunicare direttamente con me, puoi scrivere a ricettenonna@gmail.com
Ciao e grazie per la tua visita!

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura