Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

giovedì 7 febbraio 2013

Stuzzichini con mini piadine, robiola e strolghino

Stuzzichini con mini piadine, robiola e strolghino (13)

Stuzzichini con mini piadine, robiola e strolghino (1)Stuzzichini con mini piadine, robiola e strolghino (2)

Stuzzichini con mini piadine, robiola e strolghino (3)Stuzzichini con mini piadine, robiola e strolghino (4)

Stuzzichini con mini piadine, robiola e strolghino (5)Stuzzichini con mini piadine, robiola e strolghino (6)

Stuzzichini con mini piadine, robiola e strolghino (7)Stuzzichini con mini piadine, robiola e strolghino (8)

Stuzzichini con mini piadine, robiola e strolghino (9)Stuzzichini con mini piadine, robiola e strolghino (10)

Stuzzichini con mini piadine, robiola e strolghino (11)Stuzzichini con mini piadine, robiola e strolghino (12)

Stuzzichini con mini piadine, robiola e strolghino (14)

Stuzzichini con mini piadine, robiola e strolghino

Questi stuzzichini sono ideali come antipasto o come accompagnamento ad un aperitivo rustico: lo strolghino è un salume tipico delle zone di Parma e Piacenza, ottenuto con le rifilature di culatello e si sposa davvero bene con la piada e il formaggio fresco.

Per questa ricetta ho utilizzato lo strolghino del Salumificio Benassi.

 

INGREDIENTI (per 4 persone)


Per le tre piadine:

250 gr di farina 0 
1 cucchiaino raso di sale fino 
1/2 cubetto di lievito di birra fresco

50 gr di strutto
1/2 cucchiaino di miele 
100 ml di acqua tiepida

Per farcire:

100 gr di robiola fresca

100 gr di strolghino

 

PROCEDIMENTO
Mettere in una ciotola la farina setacciata, aggiungere il lievito sbriciolato, lo strutto, il miele e il sale (lontano dal lievito).
Impastare aggiungendo poco a poco l'acqua, fino ad ottenere un impasto liscio, omogeneo ed elastico.
Coprire a campana con una ciotola e far lievitare per circa un'ora.
Formare 3 palline da circa 130 gr l’una e spianarle con un mattarello dando la classica forma rotonda della piada (circa 15-20 cm di diametro).
Scaldare bene la piastra di ghisa rotonda e cuocervi le piade ad una ad una avendo cura di girarle una sola volta (circa 2 minuti per parte).
Dovranno risultare colorite (con i classici puntini), ma non troppo.
Ricavare dalle piadine tanti bocconcini con un tagliapasta rotondo di circa 3 cm di diametro: spalmare ogni cerchietto con la robiola e completare con una fetta di strolghino.

Servire su un piatto da portata o su un tagliere di legno.

1 commento:

  1. Che meraviglia!!! ^_^ il tuo blog è meraviglioso... ci sono appena capitata... io sono una creativa e un'amante della cucina,naturalmente la nostra cucina e adoro quella orientale... in special modo giapponese!!! ho un blog sul Giappone e un canale youtube dove pubblico video ricette!!! ^_^ questi stuzzichini sono una delizia... li proverò sicuramente!!! ti metterò anche tra i miei blog preferiti!!! ^_^ un bacio Lena

    RispondiElimina

Ciao! Grazie per aver dato una sbirciatina al mio Blog: sarò felice se vorrai lasciare un commento, sia positivo che di critica, perché ritengo che ogni cosa si possa sempre migliorare.
Non verranno pubblicati commenti sgarbati, offensivi o con link pubblicitari: per comunicare direttamente con me, puoi scrivere a ricettenonna@gmail.com
Ciao e grazie per la tua visita!

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura