Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

martedì 16 ottobre 2012

Cotoletta di pollo con insalata verde

Cotoletta di pollo (13)

Cotoletta di pollo (1)Cotoletta di pollo (2)

Cotoletta di pollo (3)Cotoletta di pollo (4)

Cotoletta di pollo (5)Cotoletta di pollo (6)

Cotoletta di pollo (7)Cotoletta di pollo (8)

Cotoletta di pollo (9)Cotoletta di pollo (10)

Cotoletta di pollo (11)Cotoletta di pollo (12)

Cotoletta di pollo con insalata verde

La cotoletta, che passione! Sinceramente non amo molto friggere in casa, ma di tanto in tanto una bella cotoletta, ben fatta, è proprio una goduria per il palato!

Per fare la cotoletta si possono utilizzare vari tipi di carne: io questa volta ho utilizzato il petto di un bel pollo, non di batteria, ma allevato in maniera biologica e libero di poter razzolare in cortile, rendendo la carne gustosa e saporita.

Per questa ricetta ho utilizzato il sale Gemma di Mare, macinato direttamente sulla cotoletta ben asciutta e sull’insalata grazie al tappo macina, così da rendere il piatto ancora più gustoso e fragrante.

 

INGREDIENTI (per 4 persone)

1 petto di pollo da circa 1 kg

1 caspo d’insalata iceberg

3/4 uova

pangrattato

farina

olio extravergine d’oliva

sale

pepe

 

PROCEDIMENTO

Preparare tre piatti e mettere in uno la farina, in uno le uova sgusciate sbattute e condite con poco sale e pepe, nell’ultimo il pangrattato.

Tagliare il petto di pollo a fette e passarle prima nella farina, poi nelle uova sbattute, poi nel pangrattato: a questo punto, se non si usano subito, le cotolette si possono congelare, separandole con pellicola per alimenti e conservandole in un sacchetto o in una teglia in freezer.

Friggere le cotolette in una larga padella piena per 3/4 di olio bollente: farle colorire da entrambi i lati, facendole diventare dorate e croccanti.

Togliere le cotolette appena cotte e farle scolare su carta assorbente.

Disporre le cotolette sui piatti individuali, accompagnandole con l’insalata verde condita con olio e sale: terminare con una leggera macinata di sale su ogni cotoletta.

Servire subito.

4 commenti:

  1. Le cotolette hanno sempre sempre sempre il loro perché. Fanno tornare tutti bambini!

    RispondiElimina
  2. Mi hai fatto venire voglia di cotolette impanate! Siamo sempre alla ricerca di piatti particolare e spesso ci dimentichiamo di quanto siano buoni quelli dell'antica tradizione!
    Buona serata!

    RispondiElimina
  3. Adoro le cotolette... che meraviglia... :o)

    RispondiElimina
  4. Devono essere buonissime ! Gnam !
    Hai qualche consiglio su come cucinare il fegato di vitello ? Io lo faccio sulla griglia con un pò d'olio, tu come lo fai ? Grazie!

    RispondiElimina

Ciao! Grazie per aver dato una sbirciatina al mio Blog: sarò felice se vorrai lasciare un commento, sia positivo che di critica, perché ritengo che ogni cosa si possa sempre migliorare.
Non verranno pubblicati commenti sgarbati, offensivi o con link pubblicitari: per comunicare direttamente con me, puoi scrivere a ricettenonna@gmail.com
Ciao e grazie per la tua visita!

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura