sabato 26 novembre 2011

Ossibuchi in umido

P1120740P1120743P1120744P1120745P1120750P1120751
Qualche giorno fa è arrivata la tanto attesa carne ordinata con il Gruppo di Acquisto Solidale presso l’azienda agricola biodinamica “Il Serraglio”, della provincia di Ferrara.
L’azienda è improntata sulla produzione biodinamica di ortaggi, frutta, marmellate e anche carne: si tratta del metodo biologico associato a particolari pratiche rispettose dei tempi della Natura, delle fasi lunari, ecc.
Per quanto riguarda la carne, viene macellata una mucca al mese: viene utilizzata per la ristorazione nell’agriturismo e il resto viene venduto.
Il sapore della carne è ottimo, molto gustoso e saporito.

INGREDIENTI (per 4 persone)
4 ossibuchi di manzo
400 gr di salsa di pomodoro
1 cipolla grande
2/3 carote
2 coste di sedano
1 spicchio d’aglio
olio extravergine d’oliva
aglione (o sale con un po’ di rosmarino tritato)

PROCEDIMENTO
Tritare cipolla, aglio, carota e sedano e metterli in una larga padella con tre o quattro cucchiai di olio: farli appassire un po’, poi unire gli ossibuchi.
Far rosolare la carne da ambi i lati, poi salare con l’aglione (salamoia bolognese) e versarvi sopra la salsa di pomodoro e un bicchiere d’acqua.
Abbassare la fiamma al minimo e far cuocere fino a completo assorbimento del liquido: la carne deve risultare morbida e staccarsi facilmente dall’osso (eventualmente fosse ancora dura, proseguire la cottura aggiungendo un altro po’ d’acqua).
Spegnere e servire subito, mettendo un ossobuco in ogni piatto, ricoperto dalla salsina che si è formata con le verdure.

2 commenti:

  1. L ho fatto seguendo la ricetta ,ma prima di mettere la salsa di pomodoro che ho diminuito a 200 grammi ,ho sfumato con un po* di vino bianco, e quando si è evaporato ho aggiunto ca. 4/5 dl di brodo di carne ,poi ho seguito le vostre istruzioni. Risultato : delizioso con la polenta. Cosi* ho un sughetto denso che posso usare il giorno dopo per condire delle tagliatelle . GRAZIE è stato di molto aiuto e il risultato è ecezzionale. P.s. avevo già provato molte altre varianti, ma sono convinta ,che per i miei gusti ,questa sia la Migliore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cosa bella in cucina è proprio sperimentare e adattare i piatti ai propri gusti... da ricetta nasce ricetta... quindi complimenti e buon appetito! Ti auguro buone feste, Monia.

      Elimina

Ciao! Grazie per aver dato una sbirciatina al mio Blog: sarò felice se vorrai lasciare un commento, sia positivo che di critica, perché ritengo che ogni cosa si possa sempre migliorare.
Non verranno pubblicati commenti sgarbati, offensivi o con link pubblicitari: per comunicare direttamente con me, puoi scrivere a ricettenonna@gmail.com
Ciao e grazie per la tua visita!

Scrivo anche qui: