Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

domenica 20 luglio 2014

Patate fritte con foglie di salvia e ketchup piccante

Patate fritte con foglie di salvia e ketchup piccante (11)

Patate fritte con foglie di salvia e ketchup piccante (1) Patate fritte con foglie di salvia e ketchup piccante (2)

Patate fritte con foglie di salvia e ketchup piccante (3) Patate fritte con foglie di salvia e ketchup piccante (4)

Patate fritte con foglie di salvia e ketchup piccante (5)Patate fritte con foglie di salvia e ketchup piccante (6)

Patate fritte con foglie di salvia e ketchup piccante (7) Patate fritte con foglie di salvia e ketchup piccante (8)

Patate fritte con foglie di salvia e ketchup piccante (9) Patate fritte con foglie di salvia e ketchup piccante (10)

Patate fritte con foglie di salvia e ketchup piccante

Patate fritte: che passione!

Lo so che non bisogna esagerare, ma quando viene la stagione delle patate non so resistere!

Andare all’orto, raccogliere le patate raspando con le mani, portarle a casa ancora sporche di terra… non ce n’è per nessuno, questa è davvero un’esperienza da provare!

Questa è la mia variante preferita, con salvia fritta, aglio fresco e ketchup piccante biologico gluten free Natura è piacere… da leccarsi le dita: adatto anche a chi è celiaco, vista la presenza di alimenti senza glutine!

Per controllare che gli ingredienti utilizzati siano senza glutine si consiglia di fare sempre riferimento al Prontuario dell’Associazione Italiana Celiachia (AIC).

 

INGREDIENTI (per 4 persone)

1 kg di patate nuove

1 litro di olio extravergine d’oliva

5/6 spicchi d’aglio fresco

3/4 rametti di salvia fresca

aglione (salamoia bolognese)

ketchup piccante

 

PROCEDIMENTO

Pelare le patate e sciacquarle sotto acqua corrente.

Tagliarle non troppo spesse (io utilizzo un apposito attrezzo che le taglia a zig-zag) a bastoncini e farle asciugarle su un canovaccio pulito.

Lavare e asciugare la salvia.

Pelare l’aglio.

Mettere l’olio in una padella e portarlo al punto ideale per cominciare a friggere: per capire se è giunto il momento di versare le patate, posizionare al centro della padella una patatina e, se comincia a friggere subito, significa che è pronto.

Versare le patate facendo attenzione a non ammassarle: devono cuocere su un unico strato, altrimenti si attaccheranno tra loro e non friggeranno bene.

Muovere le patate con un cucchiaio di legno solo appena immerse, poi non mescolarle più fino a che risulteranno dorate sotto: dopo qualche istante di cottura, aggiungere l’aglio (toglierlo appena comincia a dorarsi, altrimenti darà un gusto amaro) e le foglie di salvia qua e là.

Appena la parte sotto delle patate sarà dorata, voltarle delicatamente con un cucchiaio di legno, cercando di staccare quelle che si saranno leggermente attaccate.

Quando risulteranno dorate in maniera omogenea (ma non troppo scure, mi raccomando!), togliere le patate e la salvia dalla padella con una schiumarola e far scolare l’olio in eccesso: adagiarle in una ciotola coperta con carta assorbente, farle asciugare per pochi attimi, poi togliere la carta assorbente, salare con una manciata di aglione e servire subito, accompagnando con ketchup piccante.

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao! Grazie per aver dato una sbirciatina al mio Blog: sarò felice se vorrai lasciare un commento, sia positivo che di critica, perché ritengo che ogni cosa si possa sempre migliorare.
Non verranno pubblicati commenti sgarbati, offensivi o con link pubblicitari: per comunicare direttamente con me, puoi scrivere a ricettenonna@gmail.com
Ciao e grazie per la tua visita!

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura