Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

giovedì 18 aprile 2013

Crocchette di pollo impanate con farina di mais

Crocchette di pollo impanate con farina di mais (9)

Crocchette di pollo impanate con farina di mais (2)Crocchette di pollo impanate con farina di mais (3)Crocchette di pollo impanate con farina di mais (4)

Crocchette di pollo impanate con farina di mais (1)Crocchette di pollo impanate con farina di mais (5)Crocchette di pollo impanate con farina di mais (6)

Crocchette di pollo impanate con farina di mais (7)Crocchette di pollo impanate con farina di mais (8)

Crocchette di pollo impanate con farina di mais

Quando sento la puzza di fritto passando accanto ai fast food, mi chiedo sempre quante volte riutilizzino l’olio, lo facciano fumare, lo rendano esausto, prima di buttarlo , finalmente…

Per un buon fritto bisogna utilizzare olio di ottima qualità: soprattutto se si tratta di olio di semi è d’obbligo che sia certificato biologico, dato che solo in questo caso deve essere spremuto solo attraverso procedimenti meccanici e non con trattamenti chimici, come succede invece per l’olio di semi tradizionale.

Io uso l’olio una sola volta, al massimo due (dopo averlo filtrato per bene, eliminando ogni residuo).

Queste crocchette di pollo sono simili, in teoria, alle crocchette che si trovano nei fast food… ma in questo caso quello che c’è dentro è vero petto di pollo a pezzetti e non una poltiglia di carne non ben identificata, pressata fino allo sfinimento e fritta in maniera da rimbalzare nello stomaco fino a due giorni dopo averla ingerita!

Purtroppo queste preparazioni surgelate e pre-fritte si trovano sempre più spesso (e a caro prezzo!) anche nei bar, nei ristoranti, nei self-service… l’unica nostra arma vincente contro queste preparazioni è rifiutarle e pretendere di mangiare bene… magari cambiando bar o ristorante!

Per questa ricetta ho utilizzato la farina di mais biologica macinata a pietra con molino ad acqua del Molino Ronci.

 

INGREDIENTI (per 4 persone)

1 petto di pollo di circa 600 gr

2 uova

farina di mais macinata non troppo fine

olio di semi di girasole

sale

 

PROCEDIMENTO

Tagliare il petto di pollo a listarelle grosse circa 1/2 cm: passarle prima nelle uova (sbattute con la forchetta e salate), poi nella farina di mais, ricoprendone tutta la superficie.

Mettere due dita d’olio in una larga padella e scaldarlo leggermente: friggervi le listarelle, avendo cura di non addossarle le une alle altre, mantenendole in un unico strato,, rigirandole dopo un minuto e dorarle per un altro minuto.

Scolarle su carta assorbente, salarle leggermente e servirle subito, accompagnate con maionese o ketchup.

Sono buone anche il giorno dopo, fredde.

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao! Grazie per aver dato una sbirciatina al mio Blog: sarò felice se vorrai lasciare un commento, sia positivo che di critica, perché ritengo che ogni cosa si possa sempre migliorare.
Non verranno pubblicati commenti sgarbati, offensivi o con link pubblicitari: per comunicare direttamente con me, puoi scrivere a ricettenonna@gmail.com
Ciao e grazie per la tua visita!

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura