Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

domenica 24 febbraio 2013

Crocette integrali

Crocette integrali (13)

Crocette integrali (1)Crocette integrali (2)

Crocette integrali (3)Crocette integrali (4)

Crocette integrali (5)Crocette integrali (6)

Crocette integrali (7)Crocette integrali (8)

Crocette integrali (9)Crocette integrali (10)

Crocette integrali (11)Crocette integrali (12)

Crocette integrali

Queste crocette integrali sono saporite e gustose, fatte con la farina di grano tenero integrale biologica, macinata per il nostro Gruppo di Acquisto Solidale da un amico coltivatore della zona: una farina integra, che conserva tutto del chicco di grano, compreso il germe di grano, il cuore del chicco, pieno di elementi nutritivi importantissimi, inesistenti nelle farine industriali.

Questa non è altro che la ricetta del pane comune, il più semplice che possa esistere, rielaborata per ottenere del pane comune integrale dal sapore rustico e impagabile.

In queste foto potete vedere le mie crocette integrali sui romantici piatti EasyLife.

 

INGREDIENTI (per circa 2 kg di pane)
1 kg di farina integrale
500 gr di biga
400 ml di acqua tiepida
50 gr di lievito di birra fresco (2 cubetti)
20 gr di sale fino

PROCEDIMENTO
Formare la fontana con la farina, mettervi al centro la biga, unire il lievito sbriciolato e impastare con poca acqua.
Unire il sale (sciolto in poca acqua) e il resto dell'acqua, impastando con le mani fino ad ottenere una palla liscia ed omogenea (5 minuti).
Mettere la palla dentro una ciotola, coprire con pellicola, poi con un canovaccio e far lievitare fino a raddoppio (15-20 minuti) a temperatura ambiente.
Prelevare piccoli pezzi di impasto e dare la forma alle crocette, come nelle foto.
Metterle ben distanziate su fogli di carta da forno, coprirle con un telo di nylon e farle lievitare a temperatura ambiente fino a raddoppio (30-40 minuti).
Cuocere fino a doratura in forno preriscaldato a 200°C-220°C, mettendo la teglia nella parte più bassa del forno.
Sfornare il pane, porlo a raffreddare su una gratella o in un cesto di vimini coperto con un canovaccio e servire.
A questo punto, il pane si può anche congelare, riponendolo in sacchetti per alimenti.
All'occorrenza, prelevare il pane dal freezer e metterlo direttamente in forno fino a che non si scongela e riscalda diventando leggermente croccante.

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao! Grazie per aver dato una sbirciatina al mio Blog: sarò felice se vorrai lasciare un commento, sia positivo che di critica, perché ritengo che ogni cosa si possa sempre migliorare.
Non verranno pubblicati commenti sgarbati, offensivi o con link pubblicitari: per comunicare direttamente con me, puoi scrivere a ricettenonna@gmail.com
Ciao e grazie per la tua visita!

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura