Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

venerdì 20 gennaio 2012

Dolce mascarpone

Dolce mascarpone (11)

           Dolce mascarpone (1)   Dolce mascarpone (2)   Dolce mascarpone (3)

           Dolce mascarpone (4)   Dolce mascarpone (5)   Dolce mascarpone (7)

           Dolce mascarpone (8)   Dolce mascarpone (9)   Dolce mascarpone (10)

Questo dolce è uno dei piatti forti della mia famiglia ed è frequentissimo sulle tavole emiliane, soprattutto nei giorni di festa e come accompagnamento a ciambelle, pandori e panettoni.

Le uova devono essere freschissime: l’ideale sarebbe poter utilizzare quelle delle proprie galline o del contadino, altrimenti si può ricorrere a quelle biologiche, ottenute da galline che possono scorrazzare libere in spazi dignitosi, non certo come quelle più sfortunate degli allevamenti convenzionali! E’ una scelta etica doverosa, cui consegue anche una maggior qualità del prodotto: io compro le uova da un’amica che ha le galline o, quando la sua produzione rallenta e non me le può fornire, le compro assieme al Gruppo di Acquisto Solidale in un’azienda biologica della mia zona. Il costo è inferiore a quelle del supermercato, in quanto per 6 uova pago 1,60 euro!

Tornando al dolce, il mascarpone è ideale servito con un vino dolce e io ho scelto il Moscato d’Asti Bellati dell’Azienda Vitivinicola da agricoltura biologica Bellati Maria Carla di Acqui Terme, in provincia di Alessandria: è il vino ideale da servire con i dolci ed esalta ogni preparazione con il suo gradevole aroma.

Per avere informazioni e ordinare gli ottimi vini biologici direttamente in azienda, si può scrivere a: mariacarla.bellati@fastwebnet.it.

Gli ingredienti contrassegnati con l’asterisco sono del Commercio Equosolidale.

 

INGREDIENTI (per 8 persone)

5oo gr di mascarpone

150 gr di zucchero a velo

5 uova

cacao amaro in polvere

1 pizzico di sale

 

PROCEDIMENTO

Montare i tuorli con lo zucchero a velo con le fruste, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.

Aggiungere il mascarpone e continuare a mescolare con le fruste per amalgamare bene il tutto.

A parte, con le fruste pulite, montare gli albumi con un pizzico di sale a neve fermissima.

Unire delicatamente gli albumi al resto, mescolando delicatamente con un cucchiaio di legno dal basso verso l’alto per non smontarli.

Quando il tutto è ben amalgamato, versare il composto in una ciotola o in coppette individuali, poi riporre in frigorifero almeno un’ora prima di servire.

Al momento di servire, cospargere con cacao setacciato e portare in tavola.

Se si vuole ottenere un semifreddo, si può congelare e tirare fuori dal freezer almeno mezz’ora prima di servire.

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao! Grazie per aver dato una sbirciatina al mio Blog: sarò felice se vorrai lasciare un commento, sia positivo che di critica, perché ritengo che ogni cosa si possa sempre migliorare.
Non verranno pubblicati commenti sgarbati, offensivi o con link pubblicitari: per comunicare direttamente con me, puoi scrivere a ricettenonna@gmail.com
Ciao e grazie per la tua visita!

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura