Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

sabato 16 aprile 2011

Rane alla cacciatora

Questa ricetta appartiene alla signora Maria Vecchietti, cuoca della Trattoria Venturoli di Baricella (BO). Le rane alla cacciatora sono un piatto tipico della bassa bolognese e si possono ancora gustare in qualche Festa dell'Unità, anche se è un piatto in via d'estinzione.
La ricetta è tratta dal libro "Donne e Ricette. Dalla prateria bolognese", L'Artiere Edizionitalia.

INGREDIENTI (per 5 persone)

1 kg di rane fresche (il freezer indurisce la carne!)
1 bicchiere di vino
pomodori pelati
olio extravergine d'oliva
farina
sale
pepe


PROCEDIMENTO

Pulire bene le rane, sciacquarle e asciugarle bene.
Infarinare le rane e friggerle in una grande padella antiaderente con un po' d'olio.
Quando le rane sono rosolate da entrambi i lati, versarvi sopra il vino, farlo evaporare a fuoco alto, poi abbassare il fuoco, regolare di sale e rigirare le rane.
Unire i pelati (un cucchiaio scarso ogni ranocchio), rigirare le rane e pepare.
Quando l'olio torna chiaro e il pomodoro è stato assorbito dalle rane, spegnere il fornello e servire.

2 commenti:

  1. La nostra ricetta era questa qua': DOPO AVER PULITO LE RANE si rosolavano in olio di oliva appena iniziavano a colorirsi si buttava sopra un trito di aglio e rosmarino un goccio di vino bianco e una volta evaporato un a bella schizzata abbondante di aceto si facevano rosolare e colorire per benino sale e peperoncino , UNA LECCORNIA CHE PAGHEREI ORO .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui a Bologna le puoi ancora trovare nelle trattorie, che le cucinano alla cacciatora o fritte. Si trovano anche a qualche festa dell'Unità che ha mantenuto gli antichi sapori. Ormai le rane provengono da allevamenti ole comprano surgelate. Anche qui nei canali ce ne sono sempre meno, causa inquinamento dei campi, ecc.

      Elimina

Ciao! Grazie per aver dato una sbirciatina al mio Blog: sarò felice se vorrai lasciare un commento, sia positivo che di critica, perché ritengo che ogni cosa si possa sempre migliorare.
Non verranno pubblicati commenti sgarbati, offensivi o con link pubblicitari: per comunicare direttamente con me, puoi scrivere a ricettenonna@gmail.com
Ciao e grazie per la tua visita!

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura