Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

venerdì 17 agosto 2012

Gelato alla ricotta con zucchero di canna e nocciole

Gelato alla ricotta con zucchero di canna e nocciole (8)

Nocciole (1)Nocciole (2)

Gelato alla ricotta con zucchero di canna e nocciole (1)Gelato alla ricotta con zucchero di canna e nocciole (2)

Gelato alla ricotta con zucchero di canna e nocciole (3)Gelato alla ricotta con zucchero di canna e nocciole (4)

Gelato alla ricotta con zucchero di canna e nocciole (5)Gelato alla ricotta con zucchero di canna e nocciole (6)

Gelato alla ricotta con zucchero di canna e nocciole (7)

Gelato alla ricotta con zucchero di canna e nocciole

Il nocciolo in giardino (in famiglia è il nostro “nocciolino”) sta cominciando a far cadere i propri frutti e io e Riccardo ci divertiamo ad andare a raccogliere le nocciole tutti i giorni, le facciamo seccare all’ombra del pozzo, per poi conservarle in sacchi di iuta per tutto l’inverno.

Quando ero piccola, a casa di mia nonna c’era un grande nocciolo e io e mio cugino ci divertivamo a raccogliere e mangiare le nocciole ancora acerbe… che buone!! A nulla servivano i rimproveri dei grandi: “Non le mangiate acerbe, vi fanno male e vi viene il mal di pancia!”… ma noi niente… continuavamo imperterriti e devo dire che non ho mai avuto un mal di pancia causato dalle nocciole acerbe!

Ora è mio figlio che a volte le mangia acerbe… e io gli faccio compagnia, ricordando con gioia quei tempi spensierati!

In  questa ricetta le nocciole sono secche, quelle dello scorso anno già belle asciutte, adatte ad essere tritate e piene di sapore.

In questo dolce ho utilizzato lo zucchero di canna di Italia Zuccheri.

 

INGREDIENTI (per 6 persone)

250 ml di panna fresca

250 gr di ricotta mista freschissima

100 gr di nocciole sgusciate

4 cucchiai di zucchero di canna

 

PROCEDIMENTO

Montare a neve la panna con le fruste: unire la ricotta setacciata e lo zucchero, continuando a mescolare con le fruste.

Tritare grossolanamente le nocciole e unirle al resto, incorporandole delicatamente con un cucchiaio di legno per non smontare il tutto.

Mettere il composto in stampini individuali, aiutandosi con un cucchiaio: sbattere gli stampi sul piano di lavoro per livellare il tutto e mettere in freezer per almeno tre ora prima di servire.

Sformare gli stampini in ciotoline individuali e lasciare 15 minuti a temperatura ambiente prima di servire.

8 commenti:

  1. bellissima idea,da provare al più presto,adoro la ricotta.complimenti anche per l'estetica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara! Le formine al silicone sono l'ideale per ottenere dei semifreddi e gelati belli da vedere... e buoni da mangiare anche! Grazie di essere passata! A presto, Monia.

      Elimina
  2. che delizia!!! e poi è senza uova! anche questa ricetta me la copio ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Michela, senza uova, glutine e lievito... meglio di così, eh?

      Elimina
  3. Ciao Monia, un dolce bello e sicuramente buono, l'aggiunta delle nocciole del tuo albero sicuramente aggiunge un gusto tutto particolare!
    buon we

    loredana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero Loredana, quando si usano frutta e verdura del proprio orto o giardino c'è molto più gusto! Grazie della visita, Monia.

      Elimina
  4. Meravigliosi abbinamenti come sempre Monia. Bravissima. Anche questa me la segno!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La ricotta alleggerisce molto questo gelato ed è proprio quello che ci vuole: qui c'è un caldo afoso da far paura e ci si salva solo ad acqua fresca e gelati!!

      Elimina

Ciao! Grazie per aver dato una sbirciatina al mio Blog: sarò felice se vorrai lasciare un commento, sia positivo che di critica, perché ritengo che ogni cosa si possa sempre migliorare.
Non verranno pubblicati commenti sgarbati, offensivi o con link pubblicitari: per comunicare direttamente con me, puoi scrivere a ricettenonna@gmail.com
Ciao e grazie per la tua visita!

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura