Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

venerdì 9 dicembre 2011

Da oggi… anche io SPACCIO!

                      logo spaccio fondogiallo
Bene, sono ufficialmente diventata una spacciatrice di PASTA MADRE!
Ho aderito molto volentieri a questa bellissima iniziativa, ideata da www.pastamadre.net, in cui si promuove il dono di pasta madre da parte di chi la possiede a chi ne fa semplicemente richiesta: cliccando sulla mappa del sito, chi cerca la pasta madre potrà vedere se ci sono spacciatori nella propria zona, che la doneranno gratuitamente.
testata_03
Tutto questo in onore del bellissimo evento organizzato dalla stessa comunità a Bologna, il 10 dicembre 2011, in occasione del “Pasta Madre Day”, in cui si potrà spacciare il lievito madre e si potrà cuocere collettivamente, nel forno a legna, la propria pagnotta portata per l’occasione.
Pane con pasta madre (2)_thumb[8]Pane con pasta madre (3)_thumb[5]Pane con pasta madre (4)_thumb[3]Pane con pasta madre (6)_thumb[6]Pane con pasta madre (7)_thumb[1]Pane con pasta madre (9)_thumb[7]Pane con pasta madre (12)_thumb[24]
Da anni faccio il pane in casa, ma solo di recente ho abbandonato il lievito di birra per la pasta madre: a mia è biologica e mi è stata donata dalla zia Barbarina, che l’ha avuta dall’Azienda Biodinamica “Il Serraglio” di Ospital Monacale (Argenta – FE).
Con la pasta madre si ottiene un pane digeribilissimo e la soddisfazione di mantenere il proprio pezzetto di impasto madre una volta per l’altra è unico: bisogna prendersene cura… è un impasto vivo, che deve essere nutrito con farina e abbeverato con acqua.
Io rinfresco la mia pasta madre una o due volte la settimana e di nuovo la sera prima di fare il pane.

3 commenti:

  1. Brava interessante questa cosa.

    RispondiElimina
  2. Ciao Monia,anch'io faccio il pane in casa ma...utilizzo la macchina del pane per eseguire l'impasto. Poi lo faccio lievitare fuori e lo cuocio o nel forno o nella macchina del pane. Se faccio i panini, li cuocio ovviamente nel forno! Anch'io ho abbandonato il lievito di birra, io usavo quello secco disidratato,e uso il lievito di pasta madre secco biologico. Mi trovo molto bene ma...costa tanto! devo assolutamente imparare a fare la pasta madre! Se fosse per me, starei sempre in cucina a pastrocchiare...ma, al mattino mi dedico alla casa e ad aiutare mio marito nel lavoro e al pomeriggio seguo tanto mio figlio (che ha 7 anni) nei compiti e a portarlo da amichetti vari o a fare lavoretti insieme! Vorrei avere più tempo per me ma...penso che questi momenti fantastici insieme a mio figlio non torneranno più...così me lo godo a pieno!!Adesso farò un giretto sul tuo blog per vedere come si fa la pasta madre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'impasto fatto con la pasta madre ha un profumo fantastico, ti viene voglia di mangiarlo prima di cuocerlo!!
      Per alcune preparazioni non ho abbandonato del tutto il lievito di birra (quello fresco, però), ma preferisco la pasta madre e sto cercando di perfezionare tutte le mie ricette, convertendole a pasta madre.
      Prova a sentire se qualcuno intorno a te la "spaccia", dopo la puoi mantenere facilmente in frigorifero rinfrescandola una volta a settimana...
      Farla non è complicato, ma è un procedimento che deve durare qualche settimana per far perdere quel sapore acido che guasterebbe il sapore del pane... ma la base è solo acqua e farina, magari unendo un po' di miele... usa sempre prodotti biologici: io li compro con il gruppo di acquisto solidale (GAS) direttamente dai produttori e li pago meno che quelli convenzionali al supermercato!

      Elimina

Ciao! Grazie per aver dato una sbirciatina al mio Blog: sarò felice se vorrai lasciare un commento, sia positivo che di critica, perché ritengo che ogni cosa si possa sempre migliorare.
Non verranno pubblicati commenti sgarbati, offensivi o con link pubblicitari: per comunicare direttamente con me, puoi scrivere a ricettenonna@gmail.com
Ciao e grazie per la tua visita!

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura