Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

giovedì 1 maggio 2014

Pancakes (di Jamie Oliver)

Pancakes (di Jamie Oliver) (13)

Pancakes (di Jamie Oliver) (0)Pancakes (di Jamie Oliver) (1)

Pancakes (di Jamie Oliver) (2)Pancakes (di Jamie Oliver) (3)

Pancakes (di Jamie Oliver) (4)Pancakes (di Jamie Oliver) (5)

Pancakes (di Jamie Oliver) (6)Pancakes (di Jamie Oliver) (7)

Pancakes (di Jamie Oliver) (8)Pancakes (di Jamie Oliver) (9)

Pancakes (di Jamie Oliver) (10)Pancakes (di Jamie Oliver) (11)

Pancakes (di Jamie Oliver) (12)

Pancakes (di Jamie Oliver)

La ricetta di questi pancakes arriva direttamente dal ricettario di Jamie Oliver, famoso cuoco inglese, celebre ora in tutto il mondo soprattutto grazie alle sue apparizioni televisive e al suo impegno verso l'alimentazione sana sfociato nella riorganizzazione delle mense scolastiche inglesi, con risultati di grande impatto sulla salute dei bambini.

Io ho cucinato  questi pancakes per colazione semplici, senza frutta aggiunta, e li ho serviti accompagnandoli con il miele di lampone Lattanzi appena scaldato e versato direttamente su queste deliziose frittelle.

 

INGREDIENTI (per 2-3 persone)

3 uova

115 g di farina

1 cucchiaino di lievito

140 ml di latte

1 pizzico di sale

sciroppo d'acero o miele per servire

frutta a piacere

 

PROCEDIMENTO

Mettere in una ciotola i tuorli, aggiungere la farina, il latte e il lievito e mescolare con la frusta fino a ottenere un composto liscio.

Unire gli albumi montati a neve con un pizzico di sale, avendo cura di non smontarli.

Scaldare un pentolino antiaderente, ungerlo con un filo d’olio di semi, versando l’olio nella pentola e togliendo l’eccesso con la carta da cucina. Versare un mestolo di composto nel pentolino caldo e lasciarlo cuocere finché non diventa dorato sui lati.

A questo punto si può aggiungere della frutta a tocchetti (fragole, lamponi interi, nespole, pesche, ecc).

Girare la pancake con l’aiuto di una paletta, cuocere per qualche minuto e mettere su un piatto.

Continuare fino a esaurimento del composto.

Servire con dello sciroppo d’acero o miele.

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao! Grazie per aver dato una sbirciatina al mio Blog: sarò felice se vorrai lasciare un commento, sia positivo che di critica, perché ritengo che ogni cosa si possa sempre migliorare.
Non verranno pubblicati commenti sgarbati, offensivi o con link pubblicitari: per comunicare direttamente con me, puoi scrivere a ricettenonna@gmail.com
Ciao e grazie per la tua visita!

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura