Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

domenica 29 settembre 2013

Cuscus integrale di farro con verdure miste al forno, insalata di cavolo cappuccio e fagioli neri piccanti

Cuscus integrale di farro con verdure miste al forno, insalata di cavolo cappuccio e fagioli neri piccanti (15)

Cuscus integrale di farro con verdure miste al forno, insalata di cavolo cappuccio e fagioli neri piccanti (1)Cuscus integrale di farro con verdure miste al forno, insalata di cavolo cappuccio e fagioli neri piccanti (2)

Cuscus integrale di farro con verdure miste al forno, insalata di cavolo cappuccio e fagioli neri piccanti (3)Cuscus integrale di farro con verdure miste al forno, insalata di cavolo cappuccio e fagioli neri piccanti (4)

Cuscus integrale di farro con verdure miste al forno, insalata di cavolo cappuccio e fagioli neri piccanti (5)Cuscus integrale di farro con verdure miste al forno, insalata di cavolo cappuccio e fagioli neri piccanti (6)

Cuscus integrale di farro con verdure miste al forno, insalata di cavolo cappuccio e fagioli neri piccanti (7)Cuscus integrale di farro con verdure miste al forno, insalata di cavolo cappuccio e fagioli neri piccanti (8)

Cuscus integrale di farro con verdure miste al forno, insalata di cavolo cappuccio e fagioli neri piccanti (9)Cuscus integrale di farro con verdure miste al forno, insalata di cavolo cappuccio e fagioli neri piccanti (10)

Cuscus integrale di farro con verdure miste al forno, insalata di cavolo cappuccio e fagioli neri piccanti (11)Cuscus integrale di farro con verdure miste al forno, insalata di cavolo cappuccio e fagioli neri piccanti (12)

Cuscus integrale di farro con verdure miste al forno, insalata di cavolo cappuccio e fagioli neri piccanti (13)Cuscus integrale di farro con verdure miste al forno, insalata di cavolo cappuccio e fagioli neri piccanti (14)

Cuscus integrale di farro con verdure miste al forno, insalata di cavolo cappuccio e fagioli neri piccanti

Questo è un piatto unico completamente vegan, con ingredienti superlativi e sapori freschi, ma intensi: ho utilizzato il tenero e dolce cavolo cappuccio e le fantastiche patate dell’OrtoQua (grazie Colli!), i peperoni, le melanzane e i peperoncini dell’orto di casa mia, i fagioli neri dell’Ecuador Fairtrade e il delizioso cous cous di farro integrale dell’Azienda Casale1485 (che cresce nella meravigliosa cornice di Colfiorito),  che ha apportato al piatto un sapore gustoso e una consistenza rustica, ideale per accompagnare i fagioli piccanti e le verdure.

Questo per dimostrare (se ancora ce ne fosse bisogno!) che alimentarsi con prodotti esclusivamente vegetali è possibile, senza rinunciare alla bellezza, al gusto e alla completezza di un piatto gustoso come quello che vi mostro in queste foto e in questa ricetta.

I fagioli si possono preparare con anticipo, anche due giorni prima… saranno ancora più saporiti: provare per credere!

 

INGREDIENTI (per 4 persone)

Per i fagioli neri piccanti vegan alla messicana:

250 gr di fagioli neri secchi

2 peperoncini rossi piccanti freschi

1 cipolla di Tropea

2 spicchi d’aglio

olio extravergine d’oliva

sale

pepe


Per la padellata di verdure al forno:

2 patate

2 peperoni gialli

2 peperoni rossi

2 melanzane lunghe

aglione (salamoia bolognese)

olio extravergine d’oliva


Per il cous cous:

280 gr di cous cous di farro integrale

400 ml di acqua

4 cucchiai rasi di olio extravergine d’oliva

sale


Per il cavolo cappuccio in insalata:

1 piccolo cavolo cappuccio

olio extravergine d’oliva

sale

pepe

 

PROCEDIMENTO

Per i fagioli neri piccanti vegan alla messicana: mettere i fagioli in una capiente ciotola, ricoprirli d’acqua e lasciarli in ammollo per 24 ore). Scolare i fagioli dall’acqua (non buttatela, usatela per annaffiare le piante!), sciacquarli e scolarli. A parte, far soffriggere aglio e cipolla tritati in una pentola di coccio, assieme a tre cucchiai di olio, a fuoco basso: aggiungere il peperoncino tritato, compresi i semi e rigirare con il cucchiaio di legno per far insaporire. Aggiungere i fagioli, una presa di sale, una macinata di pepe e ricoprire abbondantemente d’acqua (circa il doppio dei fagioli): portare a bollore, poi abbassare la fiamma al minimo e far sobbollire per circa 4/5 ore, rigirando di tanto in tanto con il cucchiaio di legno. Se durante la cottura i fagioli si dovessero asciugare troppo, aggiungere altra acqua fino a che non saranno teneri. Regolare di sale e pepe, mescolare e spegnere. Coprire e far riposare e intiepidire i fagioli prima di servire. Si possono preparare anche con uno o due giorni di anticipo e conservare coperti in frigo: al momento di servire, basterà scaldarli un po’ e servirli tiepidi.


Per la padellata di verdure al forno: ungere bene la teglia del forno e disporvi sopra uno strato di verdure tagliate a pezzi grossolani (le patate a spicchi o fette con la buccia, le melanzane a rondelle, i peperoni a tocchetti). Versare un filo d’olio sulle verdure, salarle con l’aglione e mescolare il tutto con le mani. Infornare a 180°C per circa 20 minuti, rigirandole di tanto in tanto. Sfornare e fare intiepidire.


Per il cous cous: mettere il cous cous in una ciotola insieme all’olio e sgranarlo bene con una forchetta. Mettere in un pentolino l’acqua e 4 pizzichi di sale, portare a bollore e versare direttamente nella ciotola con il cous cous. Mescolare velocemente e coprire subito con un piato o coperchio. Aspettare 10 minuti e togliere il coperchio: sgranare il cous cous con una forchetta e tenere in caldo.


Per il cavolo cappuccio in insalata: affettare finemente il cavolo cappuccio e metterlo in una ciotola. Condirlo con poco olio, sale e pepe, mescolandolo con le mani.


Per completare il piatto: mettere nel piato di ogni commensale due cucchiai di fagioli tiepidi, due cucchiai di cous cous tiepido, due cucchiai di verdure al forno tiepide e due cucchiai di cavolo cappuccio in insalata a temperatura ambiente.

Servire subito.

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao! Grazie per aver dato una sbirciatina al mio Blog: sarò felice se vorrai lasciare un commento, sia positivo che di critica, perché ritengo che ogni cosa si possa sempre migliorare.
Non verranno pubblicati commenti sgarbati, offensivi o con link pubblicitari: per comunicare direttamente con me, puoi scrivere a ricettenonna@gmail.com
Ciao e grazie per la tua visita!

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura