Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

domenica 29 luglio 2012

Risultati del sondaggio: “Che tipo di uova usi in cucina?”

 

Sondaggio della settimana: “Che tipo di uova usi in cucina?”

Biologiche
10 (43%)
Allevamento a terra
13 (56%)
Allevamento in gabbie
0 (0%)
Non uso uova.
0 (0%)

Voti fino a ora: 23
Comprare uova, come tutti gli altri prodotti di origine animale, presuppone una consapevolezza e una sensibilità che spesso il mondo materialista in cui viviamo ci fa quasi dimenticare: ciò che compriamo quotidianamente per soddisfare i nostri bisogni non dovrebbe mai essere frutto di sofferenza, sia questa umana o animale.
L’ideale sarebbe poter allevare da sè le galline per il proprio fabbisogno familiare, ma se ciò non fosse possibile, basterebbe trovare un contadino fidato che le allevi secondo natura: io ho un’amica che alleva circa 15 galline in maniera completamente naturale, lasciandole scorrazzare libere all’esterno tutto il giorno, ritirandole solo la sera nel pollaio… e vi assicuro che le uova hanno tutto un altro sapore rispetto a quelle del supermercato! La cosa bella è che davanti a scuola si è formato un piccolo gruppo di amiche che comprano le sue uova (6 uova x 1,50 euro), a volte anche barattandole con marmellate o altre squisitezze autoprodotte.
Se non si ha la possibilità di trovare uova a km 0, allora si dovrebbero acquistare quelle biologiche, ormai presene in tutti i supermercati: le galline degli allevamenti biologici vengono allevate in condizioni dignitose, con la giusta proporzione tra spazi aperti e chiusi, con una metratura più ampia a disposizione per ogni animale, con un’alimentazione a base di soli prodotti biologici non di origine animale e senza imbottire e povere bestie di antibiotici e altre schifezze di questo tipo.
Per fortuna di recente è stata vietata la vendita di uova provenienti da allvamenti in gabbie, mentre però è ancora diffuso l’allevamento a terra, che però non migliora di molto le condizioni delle galline ovaiole, ipersfruttate fino alla morte in condizioni impietose.
 
Qui, invece, troverete un articolo sulla recente frode alimentare che ha riguardato il commercio di uova e che spiega le varie differenze tra i diversi tipi di uova che si possono trovare in commercio : http://ioleggoletichetta.it/index.php/2012/07/nas-sequestrano-26-000-uova-con-date-false-e-informazioni-fantasiose/
 
Quindi, ora sapete tutto e siete consapevoli di quello che comprate: adesso è vostra la scelta finale e potete decidere quali uova sia meglio comprare pe la vostra famiglia.

Fate la scelta giusta!

2 commenti:

  1. Hai proprio ragione, non c'è paragone tra le uova fresche e quelle del supermercato ! A me le da mia suocera, che alleva le sue galline in campagna, all'aperto e nel pollaio, mai in gabbia e le uova sono buonissime !
    E poi vedere il mio bimbo che insegue le galline...non ha prezzo !
    Buona settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordissimo con te: mia mamma le ha allevate per un po' e mi piaceva vedere scorrazzare le galline nel prato! Bhe, il sapore poi non ha prezzo... se poi penso alle condizioni da lager delle povere galline degli allevamenti convenzionali, mi viene male!

      Elimina

Ciao! Grazie per aver dato una sbirciatina al mio Blog: sarò felice se vorrai lasciare un commento, sia positivo che di critica, perché ritengo che ogni cosa si possa sempre migliorare.
Non verranno pubblicati commenti sgarbati, offensivi o con link pubblicitari: per comunicare direttamente con me, puoi scrivere a ricettenonna@gmail.com
Ciao e grazie per la tua visita!

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura