Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

domenica 13 aprile 2008

Pollo al curry iraniano (di Laura Ravaioli)

INGREDIENTI

1 kg di pollo (a pezzi o petto di pollo a cubetti)
250 gr di yogurth greco (o di capra, denso)
4 tuorli
1/2 cipolla
2 cucchiai di curry in polvere (medio o piccante)
4 cucchiai di farina
sale
pepe


PROCEDIMENTO

Far rosolare la cipolla tritata fine in abbondante olio, unire il pollo, farlo rosolare bene, salare e pepare.
Bagnarlo con acqua bollente e portarlo a metà cottura, facendo evaporare l'acqua.
Per la salsa al curry: mettere lo yogurth in una pentola su fuoco moderato, unire i tuorli, il curry e mescolare.
Versarvi la farina setacciata a pioggia e portare a ebollizione sempre mescolando.
Appena spicca il bollore, togliere dal fuoco e unire la salsa al pollo.
Mescolare bene e far terminare la cottura del pollo nella salsa a fuoco bassissimo.
Servire accompagnando con riso a grana unga bollito.
Il pollo al curry è ancora più buono se si consuma il giorno dopo, riscaldandolo.

Guacamole - Crema di avocado messicana (di Laura Ravaioli)


Ecco la classica salsa di avocado messicana, da servire come aperitvo accompagnata da nachos caldi e salsa piccante, sorseggiando birra gelata o margarita.



INGREDIENTI


4 cipollotti bianchi
2 peperoncini verdi lunghi piccanti
1 pomodoro ben maturo
1 avocado
il succo di 1 lime
1 cucchiaino di tabasco
sale


PROCEDIMENTO

Tritare finemente con il coltello la cipolla, ipeperoncini (eliminando i semi) e il pomodoro (dopo averlo spellato e tolta la parte dura centrale) e metterli in una ciotola.
Pelare l'avocado col pelapatate, dividerlo a metà per il lungo e togliere il grosso nocciolo.
Immergere subito la polpa nel succo di lime spremuto, per non fare annerire.
Tagliare col coltello l'avocado a cubettini finissimi, schiacciarlo con una forchetta rendendolo una poltiglia e unirlo alle altre verdure nella ciotola.
Aggiungere il tabasco, regolare di sale, mescolare bene il tutto e servire subito.

Crema di melanzane su crostini (di Laura Ravaioli)


INGREDIENTI

1 kg di melanzane strette e lunghe
1 mazzolino di prezzemolo
1 cucchiaio di aceto bianco
150 ml di olio extravergine d'oliva
1/2 cipolla (o 1 piccola)
150 gr di formaggio feta greco
1 pizzico di origano
sale
pepe
fette di pane per servire


PROCEDIMENTO

Lavare e asciugare le melanzane intere (col picciolo), punzecchiarle con una forchetta e disporle su una teglia ricoperta con carta da forno.
Cuocerle in forno preriscaldato a 180°C per circa 40 minuti.
Sfornarle, raschiarne la polpa con un cucchiaio e metterla in un canovaccio pulito.
Strizzare bene il canovaccio facendo fuoriscire tutta l'acqua di vegetazione, avendo cura di eliminarla tutta.
Aprire il canovaccio, recuperare la polpa con un cucchiaio e metterla nel mixer con origano, aceto, 50 ml di olio e il formaggio.
Mixare fono ad ottenere una crema omogenea, metterla in una ciotola e unire il prezzemlo e la cipolla tritati finissimi col coltello.
Salare, pepare, mescolare bene, copreire con pellicola direttamente a contatto con la crema.
Riporre in frigorifero fino all'utilizzo.
Scaldare le fette di pane, spalmarle con la crema e servire subito come aperitivo.

Limao - salsa brasiliana (di Laura Ravaioli)

Ottima salsina da servire come accompagnamento alle frittelle di fagioli brasiliane (aracajè): si tagliano a metà le frittelle e si farciscono con questa deliziosa salsina.


INGREDIENTI

peperoncini tritati
succo di lime
cipolla tritata
aglio tritato


PROCEDIMENTO

Mescolare il tutto e servire in una ciotolina come accompagnamento.

Dolmè - bocconcini di patate ripieni iraniani (di Laura Ravaioli)

INGREDIENTI

20 patate novelle piccole a pasta soda
200 gr di carne macinata (manzo o agnello)
200 gr di burro fuso
3 cipolle medie
3 uova sode
4 cucchiai di prezzemolo tritato
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
olio extravergine d'oliva
sale
pepe


PROCEDIMENTO

Rosolare a fuoco basso la cipolla in una padella con poco olio, unire la carne e far rosolare bene.
Unire il concentrato di pomodoro sciolto in 4 cucchiai d'acqua, salare e pepare.
Rosolare bene, spegnere, unire prezzemolo e uova sode tritate col coltello e mescolare.
A parte, pelare le patate, tagliarne una fettina sottile alla base (perchè riescano poi a stare ferme nella pirofila) e scavarne un incavo centrale nella parte superiore con uno scavino.
Mettere il burro fuso in una pirofila, adagiarvi sopra le patate con l'incavo verso l'alto e avendo cura di posizionarle una accanto all'altra, senza lasciare spazi.
Spennellarle con burro fuso, salarle, riempire l'incavo con il ripieno con l'aiuto di un cucciaino.
Premere bene il ripieno, versarvi sopra un po' di burro fuso, dell'acqua calda e cuocere a 200°C per 45 minuti.
Servire come aperitivo.

Bolani Ye Badegian - melanzane con yogurth e menta iraniane (di Laura Ravaioli)

INGREDIENTI

2 melanzane
1 cipolla
300 gr di yogurth greco (o di capra, denso)
1/2 tazza d'acqua
1 mazzolino di menta fresca
sale
olio extravergine d'oliva
olio di semi di arachidi per friggere


PROCEDIMENTO

Toglire la buccia alle melanzane con un pelapatate, tagliarle a fette di 1 cm di spessore e metterle a strati in un colapasta alternandole a sale grosso, coprirle con un piatto, porvi sopra un peso e far perdere il liquido di vegetazione lasciandole così per circa 20 minuti.
Sciacquare bene le melanzane, asciugarle e friggerle in una padela con abondante olio bollente, farle dorare e scolarle su carta assorbente.
A parte, far dorare la cipolla in una padella con poco olio, unirvi le melanzane e l'acqua.
Far ritirare l'acqua e impiattare mettendo il tutto su un unico vassoio o su piattini monoporzione e ricoprire con qualche cucchiaio di yogurth.
Friggere la menta tritata in poco olio e versarla sopra lo yogurth.
Servire subito.

Sambousek - stuzzichini ripieni di carne egiziani (di Laura ravaioli)


Ottimi come aperitivo, questi stuzzichini possono avere un ripieno di carne, verdure o formaggi.


INGREDIENTI


Per la pasta:

500 gr di farina
200 ml di acqua
80 gr di olio extravergine d'oliva
1/2 cucchiaino di sale fino


Per il ripieno:

250 gr di polpa di spalla di agnello macinata due volte
1 cipolla tritata
2 cucchiai di prezzemolo tritato
1/2 cucchiaino di pepe nero macinato
1/2 cucchiaino di pepe di jamaica macinato
1/2 cucchiaino di cannella macinata
olio extravergine d'oliva o di arachidi
sale
pepe


PROCEDIMENTO

Per la pasta: unire farina, olio e sale, impastando con l'acqua.
Impastare energicamente fino ad otenere una pasta morbida, ma non appiccicosa.
Formare una palla, metterla in una ciotola, coprirla con un canovaccio e far riposare 30 minuti.
Preparare il ripieno facendo rosolare in padella la cipolla con poco olio, alzare la fiamma e unire le spezie.
Farle rosolare un po', poi unire la carne, facendola dorare bene.
Spegnere il fuoco, far raffreddare e unire il prezzemolo.
Stendere la pasta alta 1/2 cm, aiutandosi con un po' di farina sul piano di lavoro (facendo attenzione a non infarinare la parte superiore della pasta, alrimenti poi non si salderanno bene i bordi).
Ricavare dei cerchi utilizzando un tagliapasta (tondo, grande e liscio), mettere un cucchiaino di ripieno al centro dei cerchi e coprire con altri dischi di pasta vuoti., premendo bene con le dita sui bordi per saldare bene, poi saldare i bordi ulteriormente utilizzando i rebbi di una forchetta.
Non utilizzare subito i ritagli di pasta rimasti, ma impastarli di nuovo e farli riposare ulteriormente, poi procedere come prima.
Friggere i sambousek in una capace padella con abbondante olio bollente, dorarli da entrambi i lati, scolarli su carta assorbente e servirli caldi.

Kofte - spiedini di carne turchi (di Laura Ravaioli)


INGREDIENTI


Per gli spiedini:

750 gr di carne macinata fine (manzo o agnello)
1 cipolla tritata
1/2 cucchiaio di cannella macinata
1 cucchiaio di paprika macinata
1 cucchiaio di cumino macinato
1/2 cucchiaio di coriandolo macinato
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
1 cucchiaino di origano secco
1 cucchiaino di zatar (misto di spezie)
1 pizzico di sale
1 pizzico di pepe
olio per spennellare la carne


Per servire:

4 pomodori a pezzetti
1 cetriolo a listarelle
1 caspo di lattuga a striscioline
125 gr di yogurth al naturale
pane pita

PROCEDIMENTO

Mescolare la carne con tutte le spezie, la cipolla, le erbe, il sale e il pepe, usando le mani per amalgamare bene.
Formare delle polpette e modellarle col palmo della mano attorno agli spiedini di legno bagnati, facendo aderire la carne allo spiedino e allungandola fino a ricoprire tutta la lunghezza lo spiedino.
Spennellare la carne con olio, cuocere sulla griglia 15 minuti, rigirando lo spiedino ogni 2-3 minuti.
Servire accompagnando con le verdure, lo yogurth e pane pita caldo.

Dolma - involtini di foglie di vite turchi (di Laura Ravaioli)


Il nome deriva da un verbo turco e significa "arrotolare": questi involtini vengono serviti come aperitivo e sono diffusi fino alla Grecia.


INGREDIENTI

foglie di vite (sbollentate 10 minuti in acqua salata e freddati passandole sotto il getto d'acqua fredda del rubinetto, poi asciugate su un canovaccio)
1 cipolla tritata
200 gr di riso agrana lunga (lavato e asciugato)
150 gr di uvetta (ammollata e strizzata)
100 gr di carne di agnello macinata
30 gr di pinoli
1 cucchiaino di cannella macinata
il succo di 1 limone
2 cucchiai di olio extravergine d'oliva
4 dl di acqua bollente


PROCEDIMENTO

Far appassire la cipolla in padella con l'olio, unire la carne facendola rosolare bene e sgranandola bene con una spatola.
Unire il riso e farlo tostare bene.
Unire il succo di 1/2 limone, la cannella, l'uvetta, i pinoli e mescolare bene.
Unire tutta l'acqua, abbassare al minimo e far asciugare il tutto: deve risultare molto asciutto e al dente.
Far raffreddare, distribuire due cucchiai di ripieno al centro di ogni foglia di vite (stesa con la parte lucida sotto) e chiudere piegando i due lembi laterali all'interno e arotolando a involtino.
Mettere gli involtini ottenuti in padella con il succo del 1/2 limone rimasto e poco olio.
Coprire con un piatto e un coperchio, per non farli muovere.
Cuocere 1 ora a fuoco basso.
Servire.

Acarajè - frittelle di fagioli brasiliane (di Laura Ravaioli)


Sono frittelle tipiche di Bahia, dove vengono vendute ad ogni angolo di strada in chioschi improvvisati.
Si dice che gli abitanti di Bahia ne mangino una media di almeno 4 a testa al giorno!


INGREDIENTI

500 gr di fagioli cannellini secchi
1 cipolla
1 mazzolino di coriandolo fresco (o menta)
sale
olio di palma per friggere


PROCEDIMENTO

Mettere nel mixer i fagioli secchi per sminuzzarli grossolanamente, poi metterli in una ciotola, riempirla d'acqua e lasciarli in ammollo per 24 ore.
Eliminare le bucce venute a galla e strofinare i fagioli fino a non trovare più bucce nell'acqua.
Scolare i fagioli e metterli nel mixer con la cipolla, il coriandolo e una presa di sale.
Tritare finissimo, fino ad ottenere un composto molto cremoso e omogeneo.
Scaldare abbondante olio di palma in una padella capiente e, quando è proto, mettere a cucchiaiate il composto nell'olio (1 cucchiaio = 1 frittella), avendo cura di non cuocerne troppe per volta per non abbassare troppo la temperatura dell'olio.
Girare le frittelle, portarle a cottura (devono risultare croccanti fuori e morbide dentro) e scolarle su carta assorbente.
Servirle subito, tagliandole a metà e farcendole con limao (salsa) o tabasco.

venerdì 11 aprile 2008

Muffins morbidi al limone



Questa deliziosa ricettina è di Flaminia, dalla community di Alice.
Sono muffin soffici soffici che, come dice lei, sanno di Primavera!


INGREDIENTI (per circa 18 muffins o 1 plumcake)

180 gr di farina 00
2 tuorli
2 uova intere
180 gr di zucchero semolato
200 gr di burro
2 cucchiai (30 gr) di miele
1 cucchiaino raso (10 gr) di lievito per dolci
1 pizzico di sale
la scorza e il succo di 1/2 limone


PROCEDIMENTO

Montare molto bene le uova con lo zucchero fino ad ottenere un impasto gonfio e bianco, poi aggiungere scorza e succo di limone.
A parte, sciogliere a fuoco dolce il burro, aggiungere il miele e il pizzico di sale.
Far raffreddare e unire al composto di uova.
Setacciare la farina unita al lievito e amalgamare con molta delicatezza.
Porre in stampini da muffin imburrati e infarinati (o in pirottini di carta) o in uno stampo da plumcake e cuocere in forno a 160°C per 20 minuti circa.
Sfornare, far freddare e cospargere con zucchero a velo o glassa al limone.
Ottimi per accompagnare il the.

lunedì 31 marzo 2008

Torta salata con patate e salmone


INGREDIENTI (per 6 persone)

2 dischi di pastasfoglia fresca
500 gr di patate
200 gr di salmone affumicato
1 cipolla
olio extravergine d'oliva
sale
pepe
1 uovo per spennellare


PROCEDIMENTO
Passare al passaverdura le patate dopo averle pelate e lessate in abbondante acqua leggermente salata.
A parte, soffriggere la cipolla tritata con poco olio, aggiungere il salmone tagliato a listarelle, pepare e cuocere pochi minuti.
Mettere un disco di pasta in una teglia rotonda ricoperta con carta da forno, punzecchiarlo con una forchetta e stendervi all'interno uno strato di patate passate, schiacciare leggermente, poi uno strato di salmone e finire con uno di patate.
Stendervi sopra il secondo disco di pastasfoglia e chiudere i due bordi insieme rigirandoli uno sull'altro e schiacciandoli con una forchetta.
Spennellare tutta la superficie con l'uovo sbattuto e cuocere a 180° C per circa 30 minuti (dovrà risultare ben dorata).
Sfornare e servire tiepida.

Torta al cacao della Pamela


Questa è la specialissima torta che mi ha fatto assaggiare la mia amica Pamela: è una bomba!


INGREDIENTI

5 uova intere
450 gr zucchero
225 gr farina
150 gr burro
100 gr cacao amaro
1/2 bicchiere di latte
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale


PROCEDIMENTO

Mescolare le uova con lo zucchero, nel frattempo far sciogliere il burro evitando che bolla.
Setacciare il cacao assieme alla farina, unirvi il lievito, quindi mescolare il tutto alle uova.
Incorporarvi il burro fuso ed il latte fino ad ottenere un composto liscio, omogeneo e piuttosto morbido.
Versare il composto in una tortiera dai bordi alti del diametro di 25 cm. quindi metterla in forno, precedentemente riscaldato a 180°, per circa 35 minuti.
Far raffreddare bene e cospargere di zucchero a velo.
Servire guarnendo le fettine con panna montata.

Tomini allo speck

Un piatto veloce, gustoso e d'effetto!


INGREDIENTI (per 4 persone)

4 tomini
8 fette di speck
fette di pane abbrustolito


PROCEDIMENTO

Avvolgere ogni tomino con due fette di speck formando una croce e avendo cura di rimboccare la parte finale dello speck sotto il tomino.
Mettere ogni tomino in un pentolino di coccio poco più grande del tomino stesso e infornare a 180° C per qualche minuto.
Quando il tomino comincerà a sciogliersi e lo speck sarà abbrustolito (ma non troppo!), togliere dal forno e servire subito con fette di pane abbrustolito.

Sciroppo di foglie di maraschino

Il sapore asprigno delle marasche dona a questo sciroppo alcoolico un sapore deciso: da provare!


INGREDIENTI

100 foglie di maraschino
3-4 stecche di cannella
1 cucchiaino di chiodi di garofano
1 litro di vino nero
500 gr di zucchero


PROCEDIMENTO

Lasciar macerare le foglie di maraschino con il vino, la cannella e i chiodi di garofano per 48 ore.
Filtrare, far bollire per un'ora con lo zucchero e imbottigliare.
Aspettare almeno due mesi prima di degustare.

Sciroppo di castagne

Da un'antica ricetta di famiglia, ecco uno strano sciroppo con le regine dell'autunno: le castagne!


INGREDIENTI

300 gr di zucchero
il succo di ½ limone
100 gr di acqua
½ litro di brandy
200 gr di castagne


PROCEDIMENTO

Far bollire leggermente lo zucchero con il succo di limone e l'acqua.
Far raffreddare.
Aggiungere il brandy e versare il tutto in un vaso con le castagne.
Far riposare in luogo fresco e buio per almeno tre mesi prima di degustare.

Salsa per bollito della nonna Pierina

Mia nonna la serve fredda per accompagnare il bollito.
Io la spalmo anche su crostini e la servo insieme all'aperitivo!


INGREDIENTI (per 4 persone)

1 cipolla rossa
1 carota
1 costa di sedano
1 peperone verde (di quelli lunghi)
1 spicchio d'aglio
olio extravergine d'oliva
sale fino
pepe


PROCEDIMENTO

Tritare le verdure non troppo finemente.
Far soffriggere la cipolla in poco olio per pochi istanti, aggiungere la carota, il sedano, l'aglio e il peperone.
Far soffriggere un po', poi salare e pepare.
Aggiungere un bicchiere d'acqua tiepida e far ritirare.
Cuocere a fuoco bassissimo per circa tre ore, aggiungendo acqua bollente man mano che si asciuga.
Far ritirare la salsa, regolare di sale, aggiungere un filo d'olio crudo e far raffreddare.
Servire come accompagnamento per bollito.
Si può invasare, ricoprire con olio, chiudere ermeticamente, sterilizzare e conservare per alcuni mesi in dispensa.

Ravioli al salmone

Questi ravioli racchiudono il profumo del mare e sono ottimi per iniziare una cena a base di pesce.


INGREDIENTI (per 4 persone)


Per la pasta:

300 gr farina
3 uova


Per il ripieno:

250 gr salmone affumicato
500 gr ricotta mista
2 cucchiai parmigiano grattugiato
1 scalogno
mezzo bicchiere vino bianco
1 cucchiaio olio extravergine d'oliva
sale fino
pepe


Per condire:

salmone affumicato
burro fuso


PROCEDIMENTO

Fare la fontana con la farina e mettervi al centro le uova.
Impastare bene, formare una palla, avvolgerla nella pellicola e farla riposare in frigo.
A parte, far appassire in padella il salmone tagliato a pezzetti nell'olio, bagnare col vino e lasciare evaporare.
Salare e pepare.
In una terrina unire la ricotta, il parmigiano, il salmone e mescolare bene.
Stendere la sfoglia non troppo sottile, adagiarvi sopra il ripieno a mucchietti e ricoprire con un'altra sfoglia.
Ricavare i ravioli con uno stampino e chiuderne bene i bordi.
Cuocere in acqua bollente salata per pochi minuti.
Saltare in padella con salmone affumicato sminuzzato e burro fuso.

Ragù alla bolognese


Il ragù a Bologna è un'istituzione: sulla pasta, nelle lasagne o anche solo per fare la scarpetta con una bella fetta di pane...
Ogni famiglia bolognese ha la sua ricetta: questa è quella della mia famiglia.


INGREDIENTI

500 gr di cartella di manzo macinata
150 gr di pancetta fresca macinata
50 gr di grasso di prosciutto macinato
1 grossa cipolla
2 carote
1 costa di sedano
3 spicchi d'aglio
400 gr di polpa di pomodoro
olio extravergine d'oliva
sale
pepe


PROCEDIMENTO

In un tegame di coccio, soffriggere nell'olio gli odori, aggiungere il prosciutto e la pancetta e rosolare.
Unire la carne e rosolare bene, poi aggiungere la polpa di pomodoro.
Salare e pepare.
Aggiungere due bicchieri d'acqua tiepida e far cuocere almeno tre ore a fuoco bassissimo (deve solamente sobbollire (all'occorrenza, aggiungere altra acqua).
Ridurre il tutto fino a che non diverrà denso e corposo.
Regolare di sale e pepe.
Il ragù sarà pronto quando comincerà ad attaccarsi leggermente sul fondo.
Utilizzare per condire lasagne o qualsiasi altro tipo di pasta.

Pizzette strepitose


Sempre una gioia per grandi e piccini, le pizzette si adattano a qualsiasi occasione, antipasto, rinfresco o merenda che si rispetti!


INGREDIENTI (per circa 70/80 pizzette)

Per la pasta:

1 kg di farina 00
100 gr di burro sciolto (non caldissimo)
250 gr di acqua
250 gr di latte
40 gr di lievito di birra
40 gr di malto (o zucchero)
2 uova
20 gr di sale fino
1 tuorlo per spennellare


Per il condimento:

polpa di pomodoro fresco
olio extravergine d'oliva
sale fino
pepe
origano
mozzarella a dadini


PROCEDIMENTO

Mescolare gli ingredienti per la pasta fino ad ottenere un impasto elastico.
Formare una palla e far lievitare fino a raddoppio coperto a campana (circa 40 minuti) .
Stendere la pasta col mattarello fino a raggiungere lo spessore di circa 1/2 cm e ricavare delle minipizzette col tagliapasta rotondo.
Adagiarle su una teglia ricoperta con carta da forno e far lievitare circa mezz'ora.
Premere col pollice al centro di ogni pizzetta formando un piccolo incavo: spennellare il bordo esterno con un uovo sbattuto e porre nella parte centrale il condimento (ottenuto mescolando la polpa di pomodoro con poco olio, pepe, sale e origano) aiutandosi con un cucchiaino.
Aggiungere la mozzarella a dadini.
Cuocere in forno preriscaldato a 200° C fino a quando la mozzarella non si sarà sciolta.
Servire subito.

Pizza Margherita



Dopo tanti impasti, finalmente ho trovato la mia pizza ideale: ottima nella versione sottile "stile pizzeria", ma anche più alta e soffice tipo quella "del fornaio" o impiegata per ottenere gustose pizzette formato mignon.


INGREDIENTI (per 3-4 persone)

Per 3 pizze tonde (sottili) o 1 teglia rettangolare (pizza alta)


Per l'impasto:

500 gr farina 00 per pizza
250 gr acqua tiepida
1 cubetto di lievito di birra (25 gr)
1 cucchiaino colmo di sale fino
1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva


Per farcire:

400 gr salsa di pomodoro
300 gr mozzarella
olio extravergine d'oliva


PROCEDIMENTO

Mettere la farina setacciata in una ciotola, aggiungere il lievito e, piano piano, l'acqua e l'olio.
Mescolare e per ultimo aggiungere il sale.Impastare bene su un piano infarinato per circa 5 minuti (fino ad ottenere una palla liscia ed omogenea).
Formare una palla e porla a lievitare sul piano di lavoro, coperta dalla ciotola, per circa tre ore (se si ha fretta, va bene anche 1 ora!).
Ricavare dalla pasta tre pezzi, stenderli leggermente col mattarello, poi lavorarli solo con le mani ottenendo la classica forma rotonda della pizza (circa 25 cm di diametro) avendo cura di lasciare il bordo un po' più alto.Mettere i dischi ottenuti su carta da forno e cospargere con salsa di pomodoro, condire a piacere (con prosciutto cotto, salsiccia, verdure, ecc.) e infine aggiungere la mozzarella.Far lievitare un'altra mezz'ora, poi aggiungere un filo d'olio extravergine d'oliva.Cuocere una pizza per volta in forno già caldo alla massima temperatura (anche 250/270° C) per circa 5/10 minuti.
Quando la mozzarella si sarà sciolta, la pizza sarà pronta...
Se si vuole ottenere la pizza alta e soffice, fare un'unica pizza con tutto l'impasto e procedere allo stesso modo.

domenica 30 marzo 2008

Nocino

Con questa ricetta mia nonna faceva scorte di nocino che duravano anni. Bottiglie su bottiglie si accalcavano una accanto all'altra in cantina, migliorando di anno in anno il loro sapore e la loro consistenza. Se volete fare davvero colpo, scegliete sempre la bottiglia più impolverata.


INGREDIENTI

15 noci verdi
600 ml di alcool
1 stecca di cannella
4-5 chiodi di garofano
200 ml di vermouth bianco
600 gr di zucchero
un po' di buccia di limone a striscioline


PROCEDIMENTO

Mettere le noci, l'alcool, la cannella e i chiodi di garofano in un grande vaso a macerare per 40 giorni, mescolando di tanto in tanto.
Trascorsi i 40 giorni, fare lo sciroppo facendo bollire per 15 minuti il vermouth con lo zucchero e il limone.
Filtrare con una garza.
Filtrare con una garza anche l'infuso con le noci e mescolare insieme allo sciroppo.
Imbottigliare e aspettare almeno 3-4 mesi prima di degustare.

Mousse di cioccolato al caffè

Una delizia da preparare prima e da tenere in frigorifero per ospiti inaspettati!


INGREDIENTI (per 6 persone)

250 gr di panna liquida
250 gr di cioccolato fondente
5 cucchiai di zucchero semolato
3 uova
1 tazzina di caffè


PROCEDIMENTO

Sciogliere a bagnomaria il cioccolato con il caffè.
A parte, montare i tuorli con lo zucchero, aggiungervi il cioccolato raffreddato, la panna montata e gli albumi montati a neve ben ferma.
Mescolare dall'alto verso il basso con un cucchiaio di legno per non smontare il composto e mettere a riposare in frigorifero almeno due ore prima di servire.
Ottima servita con panna fresca appena montata.

Mousse al cioccolato fondente

Una ricetta semplice e deliziosa che necessita di pochi ingredienti che devono essere di prima qualità per una riuscita ottimale.


INGREDIENTI (per 6 persone)

120 gr di cioccolato fondente di qualità
110 ml di panna liquida
2 uova


PROCEDIMENTO

Far bollire la panna in un pentolino antiaderente, unire il cioccolato a pezzetti e mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo.
Aggiungere i due tuorli fuori dal fuoco e mescolare bene.
Montare gli albumi a neve ben ferma e aggiungerli al composto poco alla volta, avendo cura di mescolare lentamente dall'alto verso il basso (per non smontarli).
Versare la mousse in bicchieri o ciotole monoporzione e far raffreddare almeno due ore in frigorifero prima di servire.
Servire guarnita con panna montata.

Liquore al caffè della Nonna

Mio nonno ha 92 anni e da sempre dopo pranzo si beve il suo bicchierino di questo caffè speciale, che sia un elisir di lunga vita?? La mia nonna glielo preparava sempre in gran quantità, in casa mia non deve mai mancare!


INGREDIENTI

100 gr di caffè macinato
600 ml di acqua
600 gr di zucchero
200 ml di alcool
1 fialetta di estratto di anice forte


PROCEDIMENTO

Fare il caffè con la moka utilizzando l'acqua indicata, ripetendo l'operazione fino ad esaurimento del caffè (quando l'acqua sarà esaurita, utilizzare al posto dell'acqua il caffè già fatto).
Mettere in un recipiente il caffè bollente, aggiungere lo zucchero e mescolare bene.
Far raffreddare.
Aggiungere l'alcool e l'anice.
Mescolare bene, filtrare ed imbottigliare.
Aspettare almeno un paio di mesi prima della degustazione.

Limbo

Un liquore fatto con le profumate foglie del limone, che racchiude tutta l'inebriante forza degli agrumi.


INGREDIENTI

500 gr di zucchero
500 ml di acqua
500 ml di alcool
40 foglie di limone
6 limoni


PROCEDIMENTO

Ricavare la buccia dai limoni avendo cura di evitare la parte bianca.
Far macerare le bucce, le foglie e l'alcool per 20 giorni in luogo dentro un contenitore di vetro.
Dopo 20 giorni, fare lo sciroppo facendo bollire l'acqua con lo zucchero, far raffreddare e mescolare all'infuso macerato.
Filtrare ed imbottigliare.
Aspettare almeno due mesi prima di degustare.

Involtini di melanzane


INGREDIENTI (per 4 persone)

Per 12 involtini:

2 grosse melanzane
6 bistecche di manzo sottili
1 mozzarella
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
olio extravergine d'oliva
sale fino
pepe


PROCEDIMENTO

Lavare, mondare e tagliare a fette sottili le melanzane, grigliarle su una piastra antiaderente e farle raffreddare.
Tagliare le bistecche a metà per il lungo ottenendo in totale 12 fettine.
Mettere al centro di ogni striscia ottenuta un pezzetto di mozzarella, arrotolare la carne ed avvolgerla a sua volta con una o due fette di melanzana.
Chiudere gli involtini con lo spago da cucina e spennellarli con una miscela di olio, sale, pepe e prezzemolo.
Cuocere in padella per pochi minuti senza aggiunta di olio.
Servire caldi.

Insalata di mare





Deliziosa, fresca e salutare insalata di mare da gustare in tutte le stagioni come antipasto, secondo o piatto unico.

Gramigna alla salsiccia e peperoni

Un piatto davvero semplice e che piace sempre a tutti!

Gnocchi di patate - ricetta base





Ridi ridi, che la mamma ha fatto i gnocchi!

Garganelli con speck e mascarpone

Questa è una ricetta della mia mamma: facile, sfiziosa e da proporre per una serata con gli amici.
Sarà un successo!


INGREDIENTI (per 4 persone)

350 gr di garganelli all'uovo
150 gr di speck
200 gr di mascarpone
1 cipolla
olio extravergine d'oliva
sale
pepe


PROCEDIMENTO

Soffriggere la cipolla affettata finissima con poco olio, aggiungere lo speck tagliato a listarelle sottili, salare e pepare.
A parte, lessare i garganelli al dente, unirli al condimento e saltare per qualche istante.
Fuori dal fuoco aggiungere il mascarpone e una spolverata di parmigiano grattugiato.
Servire subito.

Frittelline con pollo lessato e peperoni

Questa ricetta dimostra che con gli avanzi a volte si possono avere delle deliziose sorprese!

Fragole all'aceto balsamico

L'aceto balsamico è una vera e propria prelibatezza: è tipico di Modena e viene invecchiato per molti anni utilizzando ogni anno una botte di legno differente fino a raggiungere la consistenza e la maturazione ideali per consentire all'aceto balsamico di accompagnare carni, frutta e qualsiasi altra leccornia.


INGREDIENTI (per 4/6 persone)

500 gr di fragole
1 limone
3 cucchiai di zucchero semolato
2 cucchiai di aceto balsamico


PROCEDIMENTO

Pulire le fragole e tagliarle a pezzetti non troppo piccoli.
Mettere le fragole in una ciotola, aggiungere lo zucchero e bagnarle con il succo filtrato del limone.
Aggiungere l'aceto balsamico e lasciar riposare qualche ora a temperatura ambiente.
Ottime guarnite di panna appena montata!

Dolce con Mars e riso soffiato


Alle feste della scuola non mancava mai questo dolcetto ed era il primo a finire!

Dolce al mascarpone

Se lo assaggerete non lo dimenticherete mai più!


INGREDIENTI

600 gr di mascarpone
600 gr di zucchero a velo
5 uova
1 bicchierino di liquore dolce
100 gr di mandorle leggermente tostate
100 gr di amaretti tritati
100 gr di cioccolato fondente a pezzetti


PROCEDIMENTO

Mescolare i tuorli con lo zucchero, unire il mascarpone, il liquore, le mandorle, gli amaretti e il cioccolato.
Mescolare bene.
Unire gli albumi montati a neve ben ferma, mescolare delicatamente dall'alto verso il basso per non smontare il composto e mettere a raffreddare dentro un contenitore di vetro in frigorifero.
Aspettare almeno due ore prima di servire.
Servire cospargendo il dolce con scaglie di cioccolato mondente.

Digestivo alla Santa Maria

Ottimo digestivo a base di erbe, è un'antico rimedio naturale per pasti troppo pesanti e digestione lenta.


INGREDIENTI

12 rami con foglie di Santa Maria
1 litro di alcool
700 gr di acqua
300 gr di zucchero


PROCEDIMENTO

Lasciare in infusione per 12 giorni le foglie con l'alcool dentro un vaso di vetro ben chiuso.
Dopo 12 giorni, fare lo sciroppo facendo bollire l'acqua con lo zucchero per circa un quarto d'ora.
Far raffreddare.
Unire lo sciroppo all'infuso e far macerare altre 24 ore.
Filtrare e imbottigliare.
Far riposare almeno 4-5 mesi prima di degustare.

Budino alla panna della Zia Graziella


Questa ricetta è della mia zia Graziella che fa un budino alla panna davvero eccellente!!


INGREDIENTI

500 ml di panna liquida
4 uova
5 cucchiai di zucchero semolato
100 gr di zucchero a velo


PROCEDIMENTO

Montare con una frusta le uova con 2 cucchiai di zucchero semolato, aggiungere la panna e lo zucchero a velo.
Far sobbollire qualche minuto.
Caramellare lo stampo con 3 cucchiai di zucchero semolato e versarvi il composto.
Cuocere il budino a bagnomaria in forno per circa 40 minuti.
Togliere dal forno e far raffreddare.
Mettere in frigorifero e aspettare almeno due ore prima di servire.

sabato 29 marzo 2008

Dolcetti alle mandorle

Una gustosa e veloce ricetta, utile anche per riutilizzare gli albumi rimasti da altre preparazioni.


INGREDIENTI (per 16 biscottini)

1 albume
110 gr di mandorle tritate finissime
75 gr di zucchero semolato


PROCEDIMENTO

Mescolare l'albume con lo zucchero e le mandorle (senza montare l'albume a neve) fino ad ottenere un composto omogeneo.
Ricavare dall'impasto 16 palline non più grandi di una noce, disporle su una teglia ricoperta con carta da forno e schiacciarle leggermente con una forchetta bagnata con acqua fredda.
Cuocere in forno preriscaldato a 180° C per 10-15 minuti, avendo cura che non si gonfino troppo.

Biscottini al cocco

Deliziosa e veloce ricetta, utile anche per recuperare gli albumi non utilizzati in altre ricette.


INGREDIENTI (per 16 biscottini)

1 albume
110 gr di farina di cocco
75 gr di zucchero semolato


PROCEDIMENTO

Mescolare l'albume con lo zucchero e la farina di cocco (senza montare l'albume a neve) fino ad ottenere un composto omogeneo.
Ricavare dall'impasto 16 palline non più grandi di una noce, disporle su una teglia ricoperta con carta da forno e schiacciarle leggermente con una forchetta bagnata con acqua fredda.
Cuocere in forno preriscaldato a 180° C per 10-15 minuti, avendo cura che non si gonfino troppo.

Biscotti alle spezie

Ottimi da servire con the profumato allo zenzero e cannella. Ottimi come decorazioni per un profumato albero di Natale.


INGREDIENTI

400 gr di farina setacciata
100 gr di zucchero di canna
150 gr di miele
30 gr di burro
1/2 cucchiaino di cannella
1/2 cucchiaino di noce moscata
1/2 cucchiaino di semi di cumino
1/2 cucchiaino di chiodi di garofano
1/2 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato
1 cucchiaino raso di lievito per dolci
1 tuorlo


PROCEDIMENTO

Mettere in una casseruola antiaderente il miele, il burro e lo zucchero facendoli sciogliere a fuoco lento.
Far raffreddare, poi unire lo zenzero, le spezie (dopo averle schiacciate bene nel mortaio), il tuorlo, la farina il lievito e mescolare bene.
Aggiungere la rimanente farina fino ad ottenere un impasto facile da stendere.
Ricavare delle formine con i taglia biscotti (1/2 cm di spessore), poi mettere i biscotti ottenuti su una teglia ricoperta con carta da forno.
Cuocere in forno preriscaldato a 180° C per circa 20 minuti.
Far raffreddare e conservare in scatole di latta.

Menù

Archivio: